Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2020

CLAN MALLARDO: SEQUESTRO DA 50 MILIONI

Le attività sono state eseguite tra le province di Napoli, Roma, Latina, Firenze, Pisa e Venezia. In Toscana sono stati posti i sigilli a un allevamento di cavalli da corsa di Santa Croce sull'Arno.

http://www.firenzetoday.it/cronaca/camorra-clan-mallardo-sequestro.html

Nuovi arresti nell'inchiesta sui parcheggiatori a Firenze

L'Aquila: spaccio di hashish e cocaina, 6 arresti

Sono accusati di spaccio di cocaina e hashish le sei persone arrestate questa mattina dai poliziotti della Squadra mobile di L’Aquila. Altre nove persone sono state invece denunciate per cessioni di droga. Attraverso appostamenti e pedinamenti gli agenti hanno documentato un’intensa attività dell’organizzazione criminale che si riforniva dello stupefacente a Roma, Tivoli (Roma) e Celano (L’Aquila) e poi lo rivendeva nel capoluogo abruzzese. Ogni dose veniva venduta per circa 50 euro. Prima di essere venduta al dettaglio, la droga veniva nascosta nelle campagne aquilane e poi prelevata a seconda delle necessità di vendita. Gli accordi sullo spaccio avvenivano tramite messaggi sul cellulare con un linguaggio volutamente criptato: “caramella” era la singola dose di cocaina, “sassi” per indicare 10 grammi, “una birra piccola piccola” per la dose da mezzo grammo. Nel corso delle indagini i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato oltre 1 chilo e mezzo di cocaina e 2 chili di hashish.

Sequestrati 150 chilogrammi di sostanze stupefacenti

Varese, 27 aprile 2020 Comando Provinciale Varese La Guardia di Finanza di Malpensa, unitamente ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha sequestrato 150 Kg. di sostanze stupefacenti, bloccando l’importazione di droghe destinate in tutto il territorio nazionale. Anche nell’attuale situazione di emergenza epidemiologica, causata dal coronavirus, non si ferma il traffico internazionale di merci nello scalo intercontinentale varesino. Tra le spedizioni in transito, la Guardia di Finanza - attraverso un’attività di monitoraggio dei flussi postali ed espressi e grazie ad una attenta “analisi di rischio” basata sulla valutazione dei profili di pericolosità delle spedizioni in arrivo con voli Cargo all’aeroporto di Malpensa - ha sottoposto a sequestro decine di spedizioni al cui interno erano occultati complessivamente 150 Kg di sostanze stupefacenti. Trattasi principalmente di khat, ma anche marijuana e hashish, provenienti rispettivamente dall’Africa orientale (Etiopia) e…

Confiscati beni per 2 milioni di euro

Comando Provinciale Pescara I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Pescara, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di confisca, emesso dal Tribunale di L’Aquila, confiscando un ingente patrimonio immobiliare, societario e finanziario localizzato nelle province di Pescara e Chieti. I beni oggetto di confisca sono riconducibili, di fatto, ad un imprenditore, già destinatario di misura cautelare degli arresti domiciliari lo scorso anno, con l’accusa di aver condotto al fallimento due società, dopo aver accumulato debiti nei confronti dell’Erario per oltre 2,5 milioni di Euro, omettendo sistematicamente il versamento delle imposte. È stata, così, acquisita, definitivamente, al patrimonio dello Stato, la totalità delle quote di una società di capitali, operante nel settore immobiliare, comprensive di tutti i beni aziendali nonché immobili siti nei comuni di Rosciano (PE) e di Chieti, terreni siti nel comune di Chieti, conti correnti bancari ed un’autovettura di gro…

Catania: vendita illegale di animali protetti

Mentre si trovava agli arresti domiciliari aveva messo in piedi, nell’atrio del condominio in cui viveva, una rivendita abusiva di animali vivi di specie protetta e animali imbalsamati. All’arrivo dei poliziotti dei commissariati di pubblica sicurezza Librino e San Cristoforo della questura di Catania il pregiudicato era intento a gestire l’attività commerciale, oltretutto non curante delle disposizioni sul contenimento della epidemia da Covid19. L’uomo è stato arrestato per evasione, furto aggravato di energia elettrica, truffa aggravata per il conseguimento di erogazione pubblica, ricettazione di fauna selvatica e detenzione illegale di specie protetta. Dagli accertamenti successivi effettuati dagli agenti è, infatti, emerso che l’indagato percepiva il reddito di cittadinanza pur non avendone diritto. L’accertamento del furto di energia elettrica si è esteso anche a tutti gli allacci dei condòmini, risultati poi abusivi: tutti gli abitanti dello stabile, quindi, sono stati indagati…

LA DIA DI BOLOGNA SEQUESTRA BENI PER 1,5 MILIONI DI EURO A MUCERINO PASQUALE, PLURIPREGIUDICATO CONTIGUO ALLA 'NDRANGHETA

La DIA di Bologna, coadiuvata dalla DIA di Roma e di Napoli nonché dai Carabinieri del Comando Provinciale di Parma, ha eseguito un provvedimento di sequestro, emesso dal Tribunale di Bologna su proposta del Direttore della DIA, Generale Giuseppe Governale, nei confronti del pregiudicato Mucerino Pasquale, 53enne originario di Nola (NA) ma domiciliato a Fontevivo (PR).
L'operazione trae origine da un'attività investigativa condotta dal I° Reparto Investigazioni Preventive della DIA, finalizzata alla localizzazione di illeciti capitali, seguita da indagini patrimoniali svolte dalla Sezione Operativa di Bologna, le quali hanno disvelato la sproporzione tra redditi dichiarati e i beni nella disponibilità del Mucerino e del suo nucleo familiare, nel medesimo arco temporale che lo ha visto coinvolto in diversi procedimenti penali, inquadrandolo quindi tra i soggetti che vivono abitualmente con i proventi di attività delittuose.
Il Mucerino è stato, infatti, giudicato per reati con…

Un ferito ad Ostia

Paolo Ascani, 51 anni, cognato di uno degli Spada è stato raggiunto da un proiettile mentre era in via Forni ad Ostia.


RISSA A FIRENZE

In otto, da quanto si apprende, sono stati presi e identificati dagli agenti. Tutti rischiano la denuncia per rissa. A quanto pare si tratta di persone originarie del Gambia e del Senegal.

https://www.quinewsfirenze.it/firenze-in-dieci-si-affrontano-in-mezzo-alla-strada.htm

Droga: smantellata banda, 14 arresti tra Fvg e Veneto

(ANSA) - PORDENONE, 15 APR - I carabinieri del comando provinciale di Pordenone hanno smantellato una banda formata da pregiudicati italiani e albanesi dediti a traffico, detenzione e spaccio di droga tra Pordenone e Venezia. Dopo aver arrestato sei persone e averne denunciate altre dieci in stato di libertà, dall'alba di oggi è in corso un'operazione che si concluderà con l'esecuzione di ordinanze di custodie cautelari per l'arresto di altre otto persone. All'operazione partecipano 50 carabinieri tra Friuli Venezia Giulia e Veneto. Degli ultimi arrestati, due sono stati portati in carcere, gli altri sei hanno ottenuto gli arresti domiciliari. Altri provvedimenti vengono eseguiti nei confronti di tre persone - alle quali è stato imposto l'obbligo di dimora - e di altre due, che hanno l'obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria. Il blitz di oggi conclude un'articolata indagine del Nucleo investigativo, avviata nell'aprile di due anni fa e coord…

Forlì Cesena: operazione contro il “caporalato”, 4 arresti

Guadagnavano 50 euro al mese per raccogliere frutta e verdura o potare gli alberi, lavorando fino a 80 ore alla settimana. La squadra Mobile di Forlì-Cesena, questa mattina, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 4 persone di origine pakistana, nell’ambito di un’indagine sul fenomeno del “caporalato”. L’operazione è stata eseguita insieme alle squadre Mobili di Modena, Treviso e Ravenna. Una vera e propria organizzazione criminale, grazie alla quale i 4 indagati individuavano i committenti e reclutavano lavoratori da sfruttare nei campi.
I lavoratori che erano in uno stato di bisogno, venivano spesso reclutati dai centri di accoglienza, in qualità di richiedenti asilo; venivano poi alloggiati in casolari senza acqua calda, con posti letto sporchi e inadeguati, materassi messi a terra; precarie erano anche le condizioni igienico-sanitarie e il cibo insufficiente. Chi si lamentava veniva minacciato e intimidito.
L’organizzazione si preoccupava di accom…

Foggia: catturati tre pericolosi latitanti

Catturati dalla Squadra mobile di Foggia altri due evasi che si erano dati alla fuga dal carcere del capoluogo pugliese il mese scorso, durante la protesta che si concluse con l’evasione di 72 detenuti. Insieme ai due evasi i poliziotti hanno arrestato un terzo latitante che si era reso irreperibile lo scorso anno. La cattura dei tre pericolosi criminali è avvenuta nel pomeriggio di ieri in un casolare all’interno di una cava di Apricena (FG) dove gli investigatori hanno rinvenuto anche radio ricetrasmittenti, telefoni cellulari, diverso denaro contante e scorte di viveri. Gli arrestati sono Francesco Scirpoli, Angelo Bonsanto e Pietro La Torre ritenuti elementi apicali dell’organizzazione mafiosa “Lombardi-Ricucci-La Torre” contigua al clan mafioso dei Romito che è contrapposto a quello dei Li Bergolis in una faida che insanguina il Gargano. Nell’operazione è stato arrestato anche il proprietario del covo nel quale sono stati scoperti i tre malviventi. Si tratta di un uomo di 55 ann…

CONTRASTO ALLA CRIMINALITA' ORGANIZZATA - IL PREFETTO DI FIRENZE ADOTTA UN’INTERDITTIVA ANTIMAFIA

Il Prefetto di Firenze Laura Lega ha adottato un’informazione antimafia interdittiva nei confronti di un’impresa della Piana fiorentina, sulla quale sono stati raccolti significativi elementi sintomatici di contiguità con ambienti della criminalità organizzata. Tale provvedimento, giunto al termine di un’intensa attività di questi mesi, è il primo assunto in otto anni. Una misura che conferma l’innalzamento del livello di attenzione sulla diffusione dei fenomeni criminali specialmente in questo grave momento emergenziale e l’efficacia del Gruppo Interforze presso la Prefettura, che vigila sulla sicurezza economico-finanziaria del territorio.



L’interdittiva impedisce al privato imprenditore di essere parte contrattuale della Pubblica Amministrazione e lo priva della possibilità di essere titolare di licenza o autorizzazioni di polizia e di commercio.



I soggetti, persone fisiche o giuridiche, che chiedono di acquisire licenze o autorizzazioni di polizia e di commercio, o che intendono …

LE MINACCE DI MAFIA A SALVO PALAZZOLO DEVONO FARCI RIFLETTERE di Giuseppe Lumia

Non sono le solite minacce, che comunque sono sempre gravi e non vanno mai sottovalutate soprattutto quando provengono dalla mafia.

Salvo Palazzolo ha messo  in evidenza che in un quartiere popolare di Palermo, famoso ahimè nel mondo, lo Zen, sono state distribuite derrate alimentari da parte di un certo Cusumano, il cui fratello era stato già coinvolto in fatti di mafia. Si tratta di tutto un mondo legato ai Lo Piccolo, che esercitano ancora il loro dominio su diversi  mandamenti mafiosi.

Perché c’è da rifletterci sopra? Perché per la mafia è decisivo mantenere un suo perverso sistema di welfare sociale, non per dispensare beneficenza o diritti ma per esercitare un dominio potente e soffocante.

Cambiano i capi, si alternano le leadership, da Riina e Provenzano a Matteo Messina Denaro e ai giovani come i rampolli dei Greco, ma per loro è sempre indispensabile tenere sotto i tacchi la vita quotidiana di chi soffre ed è in difficoltà reale.

Questo consente ai boss di mantenere in piedi…

Arrestato imprenditore per turbativa di una gara milionaria bandita da Consip

Comando Provinciale Roma Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito questa mattina, su delega della Procura della Repubblica capitolina, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del locale Tribunale nei confronti di A.I (classe 1978), indagato per i reati di turbativa d’asta e inadempimento di contratti di pubbliche forniture. Le attività investigative, condotte dal G.I.C.O. del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Roma, hanno tratto origine da una tempestiva denuncia effettuata da CONSIP S.p.A. alla Procura della Repubblica di Roma, con riferimento a una serie di anomalie riscontrate nell’ambito della procedura di una gara, del valore complessivo di oltre 253 milioni di euro, bandita d’urgenza per garantire l’approvvigionamento di dispositivi di protezione individuale e apparecchiature elettromedicali. In particolare, il lotto n. 6 della gara, dell’importo di circa 15,8 milioni di euro, relativo alla fornitura di olt…

Sequestrati due depositi di rifiuti speciali - Denunciati due imprenditori

Comando Provinciale Foggia I Finanzieri del Comando Provinciale di Foggia, nell’ambito delle attività di prevenzione e repressione degli illeciti in materia ambientale, hanno sottoposto a sequestro due depositi incontrollati di rifiuti speciali, entrambi insistenti in agro d i Poggio Imperiale, deferendo all’Autorità Giudiziaria due imprenditori ritenuti responsabili dello sversamento. In particolare, nei giorni scorsi, i militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Torre Fantine, anche in attuazione della Convenzione stipulata tra la Regione Puglia, la Guardia di Finanza e l’ Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale Puglia, in materia di “ Azioni di monitoraggio dei siti inquinati nel territorio della Regione Puglia ”, hanno individuato e posto sotto sequestro due distinte aree, per complessivi 910 mq., adibite a deposito incontrollato di rifiuti, costituiti, prevalentemente, dagli scarti della segagione del marmo e di lavorazioni edili. Nell’immediatezz…

CORONAVIRUS. LA PIETRA (FDI): NON ABBASSARE GUARDIA VERSO MALAVITA

*CORONAVIRUS. LA PIETRA (FDI): NON ABBASSARE GUARDIA VERSO MALAVITA*

DIR0829 3 POL 0 RR1 N/POL / DIR /TXT CORONAVIRUS. LA PIETRA (FDI): NON ABBASSARE GUARDIA VERSO MALAVITA (DIRE) Roma, 4 apr. - "Con i riflettori puntati tutti sulla crisi sanitaria del Paese si puo' rischiare che l'attenzione sulla illegalita' e sulla malavita organizzata sia minore. Per questo occorre non abbassare la guardia. In questa fase dove le maglie dei controlli potrebbero allargarsi, la malavita organizzata puo' inserirsi, grazie anche alla quantita' enorme di denaro contante su cui puo' contare. Anche dalla situazione carceraria dovuta al Coronavirus si possono creare condizioni di maggior contatto con l'esterno e agevolare comunicazioni finalizzate ad attivita' illecite. Attenzione quindi a non vanificare il lavoro di anni delle Forze dell'Ordine e della magistratura fatto per combattere le organizzazioni malavitose. Si ad una burocrazia meno invasiva nelle attivita…

SCONTRO TRA NARCOS IN MESSICO

In Messico nello Stato di Chihuahua uno scontro tra narcos ha causato la morte di 19 persone, lo scontro ha coinvolto il gruppo Gente Nueva del Cartello di Sinaloa e altri del Cartello di Juarez.

SEN. GIARRUSSO: NON USARE CORONAVIRUS PER ROTTAMARE LOTTA ALLA MAFIA

UOMO UCCISO IN AGGUATO

Un giovane uomo 27enne è stato assassinato nel Vibonese in
un agguato.