Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2020

Maxi confisca di un patrimonio di circa 9 milioni di euro

Oristano, 27 maggio 2020 Comando Provinciale Oristano Importantissimo risultato conseguito dal Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della G. di F. di Oristano a tutela del buon andamento del mercato dei beni e servizi e del bilancio della Regione Sardegna e degli Enti locali. Le Fiamme Gialle, al termine di complesse indagini di natura patrimoniale durate quattro anni, coordinate dalla Procura della Repubblica di Oristano, hanno eseguito il decreto di confisca emesso dal Tribunale di Nuoro (divenuto esecutivo con sentenza della Suprema Corte di Cassazione) su un significativo patrimonio appartenente o riconducibile al P. e ai suoi familiari. Gli accertamenti di natura economico-finanziaria fatti dagli uomini della Guardia di Finanza di Oristano, anche attraverso mirate indagini bancarie e patrimoniali, hanno consentito di dimostrare come il P. abbia, nel tempo, accumulato ricchezze e tenuto un tenore di vita sproporzionati rispetto ai suoi profili reddituali. L’articolata opera di…

Operazione antidroga a Lodi: 7 arresti

Scoperta dagli uomini della questura di Lodi una rete criminale, composta da cittadini stranieri prevalentemente di cittadinanza gambiana, specializzata nell’attività di spaccio di hashish e marijuana, soprattutto a ragazzi minorenni studenti degli istituti superiori di Lodi. Sette persone sono finite in manette. Lo spaccio avveniva principalmente nei parchi della città proprio in prossimità di numerosi istituti scolastici e il modus operandi del gruppo era ben collaudato. Si presentavano alla clientela usando soprannomi fantasiosi come Sparta, Babilonia, Flex, Rasta o Boy e, per poter eludere eventuali controlli da parte delle Forze dell’ordine, si posizionavano in gruppo all’interno del verde cittadino. Dopo aver scavato dei buchi nel terreno, vi occultavano lo stupefacente, recuperandolo di volta in volta.
Per impedire ostacoli all’attività di spaccio, uno di loro si staccava dal gruppo e, a piedi o in bicicletta, faceva dei giri attorno alla zona per segnalare agli altri quando si…

Latina: 6 arresti per spaccio di cocaina

Con le indagini scaturite a seguito di un atto intimidatorio e del tentato omicidio di un uomo, a Latina gli agenti della Squadra mobile hanno scoperto un giro di spaccio di stupefacenti arrestando, questa mattina, 6 persone. L’esplosione dell’auto a marzo dello scorso anno causata da un ordigno rudimentale e, poco tempo dopo, i colpi di pistola sparati in direzione del conducente di un’auto erano collegati tra loro per questioni di gelosia nei confronti di una donna, ex convivente di una delle due “vittime”. L’indagine ha però svelato i legami che i due uomini avevano con la malavita della città pontina e gli interessi nello spaccio di cocaina. Gli appostamenti e le intercettazioni telefoniche hanno ricostruito le dinamiche del gruppo: in particolare uno degli arrestati si occupava prevalentemente del taglio e del confezionamento della droga mentre per gli altri il compito della custodia e dello spaccio che avveniva anche nella provincia di Latina. Uno degli arrestati di oggi è inda…

Scoperto smaltimento in discariche abusive di 23mila tonnellate di rifiuti. 16 misure cautelari.

Comando Carabinieri per la Tutela Ambientale Milano - Lombardia-Piemonte-Liguria-Emilia R.-Calabria e Sicilia, 27/05/2020 09:29 Nella mattinata odierna, in Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Calabria e Sicilia, i Carabinieri del NOE di Milano, collaborati dai NOE e dai Comandi Provinciali CC territorialmente competenti con un imponente dispositivo di circa 200 militari impiegati, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare (6 in carcere, 3 agli arresti domiciliari e 7 con obbligo di firma) emessa dal G.I.P. del Tribunale di Torino – Dott. G. M. - su richiesta della locale Procura della Repubblica- D.D.A – Sost. Proc. Dott. E. A. - nei confronti di soggetti ritenuti responsabili, a vario titolo, di traffico illecito di rifiuti in concorso e realizzazione di discariche abusive ubicate in Piemonte, Lombardia e Veneto. Nel corso delle indagini sono stati sottoposti a sequestro 9 capannoni industriali riconducibili ad aziende operanti nel campo del trattamento dei r…

MAFIA: BLITZ DEI CARABINIERI NEL PALERMITANO, 8 ARRESTI

PALERMO (ITALPRESS) - Otto arresti nel mandamento mafioso di Misilmeri-Belmonte Mezzagno, nel Palermitano. E' l'esito dell'operazione "Cassandra", condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Palermo che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere e ai domiciliari - emessa dal gip di Palermo su richiesta della locale Procura distrettuale antimafia - nei confronti di 8 indagati (6 in carcere e 2 ai domiciliari): sono ritenuti a vario titolo responsabili di associazione per delinquere di tipo mafioso, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsioni aggravate dal metodo mafioso e violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale.

Operazioni Le piramidi - Eseguiti sequestri di beni immobili, disponibilità finanziarie e preziosi

Comando Provinciale Reggio Calabria - Nucleo Speciale Polizia Valutaria Questa mattina è stata data esecuzione a un decreto di sequestro preventivo emesso, su richiesta della Procura della Repubblica, di Reggio Calabria diretta dal Dott. Giovanni Bombardieri, dal G.I.P. presso il locale Tribunale, per un valore complessivo di circa 1.500.000 di euro nei confronti di n.3 soggetti appartenenti ad una associazione a delinquere finalizzata alla commissione di delitti di truffa aggravata mediante la raccolta e gestione di risparmi, la vendita di strumenti finanziari fasulli ed a struttura piramidale, in assenza delle prescritte autorizzazioni in danno di oltre un centinaio di risparmiatori dislocati su tutto il territorio nazionale. Tra gli indagati anche un funzionario – ora in pensione – di un Istituto di credito che ha fornito il proprio supporto ai membri dell’associazione nell’individuazione dei potenziali clienti. Le complesse indagini eseguite dal Comando Provinciale della Guardia …

Caporalato nel settore edile, 11 arresti in Toscana disposti dalla Procura di Prato. Contestata l’associazione per delinquere

Operai reclutati quotidianamente in viale Ferraris, fatti salire su auto e pulmini e portati a lavorare in condizioni di sfruttamento in oltre 30 cantieri...
http://www.tvprato.it/2020/05/caporalato-nel-settore-edile-11-arresti-in-toscana-disposti-dalla-procura-di-prato-contestata-lassociazione-per-delinquere/

19 indagati per il fallimento di una società e per il dissesto del Comune di Campione d'Italia

Comando Provinciale Como A seguito di una indagine complessa iniziata nel 2017 e coordinata dalla Procura della Repubblica di Como il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Como ha proceduto a notificare a 19 indagati (18 persone fisiche, oltre alla società C.C., indagata quest’ultima ai sensi del d.lvo 231/2001) un avviso di conclusione delle indagini preliminari ai sensi dell’art. 415 bis c.p.p. I reati contestati coprono un arco temporale dal 2013 al 2018 e riguardano:
- la gestione del Comune di Campione d’Italia (per il quale è stato dichiarato il dissesto il 07/06/2018) e
- la gestione della società C.C. (dichiarata fallita, successivamente alla dichiarazione di dissesto del Comune-unico azionista della SPA, nel luglio 2018 con sentenza del Tribunale di Como, successivamente annullata dalla Corte di Appello di Milano). Quanto alla gestione del Comune di Campione d’Italia, con riferimento a due distinte amministrazioni comunali si contestano:
- la rinun…

Operazione FeuDora - 10 arresti per spaccio di cocaina ed eroina

Comando Provinciale Aosta Sono in corso dall’alba di oggi le attività che hanno portato al culmine dell’operazione “FeuDora”, indirizzata a contrastare lo spaccio di droghe pesanti in Valle d’Aosta. Su ordine del Tribunale di Aosta, nell’ambito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica, oltre 70 Fiamme Gialle del Gruppo Aosta stanno eseguendo 10 arresti e circa 20 perquisizioni fra Valle d’Aosta, Piemonte e Calabria, con l’ausilio di 7 unità cinofile antidroga ed un cash dog. L’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Aosta, Dott. Giuseppe Colazingari, ha disposto il carcere per 5 soggetti, di cui 2 già detenuti presso le case circondariali di Brissogne e di Torino, poiché arrestati dalle Fiamme Gialle d’iniziativa in precedenti attività antidroga, e gli arresti domiciliari per altre 5 persone (di cui uno già confinato presso la propria residenza). Le attività d’indagine, svolte nell’ambito dell’operazione denominata “FeuDora” ed eseguite dal…

Reggio Calabria: operazione “Cemetery boss”, 10 arresti per associazione mafiosa

Con l’operazione “Cemetery boss” la Squadra mobile di Reggio Calabria ha arrestato 10 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione mafiosa e concorso esterno in associazione mafiosa. Gli indagati, con ruoli diversi, sono tutti appartenenti alle cosche di ‘Ndrangheta Rosmini e Zindato che controllavano i quartieri Modena, Ciccarello e San Giorgio Extra.  L’attività investigativa, svolta anche grazie alle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, ha permesso di ricostruire il ruolo degli arrestati che controllavano nel loro territorio sopratutto i lavori edili, compresi quelli nel cimitero del quartiere “Modena” dove avevano l’esclusiva grazie ai favori di un pubblico funzionario del Comune di Reggio Calabria. Gli indagati, ben radicati nel tessuto criminale dei quartieri di competenza, erano interpellati anche da altre cosche ogni qualvolta c’era da risolvere questioni di interesse, come recuperare auto rubate dalla comunità rom o trovare alloggi e posti di…

Cosa nostra - 46 arresti

Colpito il clan Brunetto, legato a Cosa nostra rappresentata dalla famiglia Santapaola-Ercolano, egemone in gran parte dell’area Ionica dell’area Etnea.

https://www.grandangoloagrigento.it/apertura/operazione-jungo-droga-ed-estorsioni-mafiose-46-arresti-vd-e-ft

SEQUESTRO DA 7 MILIONI A LUCCA

Confisca a cosa nostra da 150 milioni

La Polizia di Stato ha eseguito un Decreto di Confisca di primo grado di beni emesso, su proposta del Procuratore della Repubblica di Palermo, dal Tribunale nei confronti di Andrea Impastato, 72enne nato a Cinisi. La confisca, per un valore complessivo di oltre 150 milioni di euro, è provento di attività illecite commesse dall’organizzazione Cosa Nostra.
https://www.grandangoloagrigento.it/mafia/confiscato-impero-da-150-mln-a-esponente-di-spicco-di-cosa-nostravd

Roma: estorsione ai danni di un disabile, arrestato uomo senza scrupoli

Dopo ripetute richieste estorsive un 20enne, disabile al cento per cento, ha denunciato il suo persecutore che dietro minaccia si era fatto consegnare in due mesi più di 10 mila euro. Ora l’uomo, un 55enne romano, è finito agli arresti domiciliari per estorsione aggravata e porto abusivo di un coltello a serramanico. Tutto è iniziato lo scorso gennaio quando l’arrestato si è rivolto al disabile con la scusa di aver ricevuto da lui una banconota falsa, e che avrebbero dovuto pagare una multa “salata”, altrimenti sarebbero finiti entrambi in carcere. Da quel momento, mutando atteggiamento, l’uomo ha iniziato a chiedere al giovane alcune somme di denaro, intimorendolo e pressandolo con incessanti richieste. La vittima ha iniziato così a consegnare all’estorsore dai 100 ai 200 euro. Solamente nel periodo che va da gennaio a marzo la consegna è avvenuta ogni due settimane, fino ad arrivare a quattro volte in una settimana. L’ultimo episodio risale al 7 marzo scorso quando il malvivente si…

Foggia: operazione "Cerignola Enterprise", 13 indagati

Fermata, nella notte appena trascorsa, una banda di criminali di Cerignola (Foggia) specializzata in furti e nello spaccio di stupefacenti. Gli agenti della Squadra mobile e del commissariato di Cerignola hanno arrestato 12 persone mentre un'altra è ancora ricercata. L’operazione"Cerignola Enterprise" di oggi che è la conseguenza di un’altra indagine relativa a un tentato omicidio avvenuto ad aprile del 2018, ha permesso di chiudere il cerchio su un gruppo criminale dedito al traffico di droga, furto di ingenti quantitativi di derrate alimentari nel nord-Italia e al furto e la ricettazione di autovetture finalizzato ad estorcere denaro ai proprietari dei mezzi, secondo il noto schema del cosiddetto "cavallo di ritorno". I poliziotti, infatti, indagando sull’uomo indiziato del tentato omicidio, sono arrivati prima a scoprire lo spaccio effettuato in un box in via Policoro a Cerignola, e poi all’altra attività dei furti d’auto che in nessun caso erano stati denu…

Frode fiscale - Maxi sequestro di oltre 43 milioni di euro

Comando Provinciale Roma Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito il decreto di sequestro preventivo, emesso dal G.I.P. del locale Tribunale su richiesta della Procura della Repubblica capitolina, avente ad oggetto i beni di 20 società e 15 persone fisiche per un valore complessivo di oltre 43 milioni di euro. L’importo della misura cautelare corrisponde al totale delle imposte evase da decine di imprese operanti a Roma e provincia, per lo più nei settori dei servizi alberghieri e della logistica. Le indagini, condotte dal II Gruppo Tutela Entrate del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, hanno consentito di disvelare, anche valorizzando le risultanze delle attività ispettive eseguite dall’Agenzia delle Entrate nei confronti di alcuni dei soggetti coinvolti, un ampio meccanismo fraudolento che, in pochi anni, ha generato un ingente danno per l’Erario. Figura centrale e artefice del sistema un commercialista operante a Roma che, coadiuvato da…

Confiscato patrimonio di circa 8 milioni di euro ad un imprenditore colluso con la 'ndrangheta

Reggio Calabria, 22 maggio 2020 Nucleo Speciale Polizia Valutaria Militari del Nucleo Speciale Polizia Valutaria, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Reggio Calabria – Direzione Distrettuale Antimafia, diretta dal Procuratore Capo Giovanni Bombardieri, hanno eseguito un provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria, presieduta dalla Dott.ssa Ornella Pastore, con il quale è stata disposta, nei confronti dell’imprenditore P. A., detto Daniele, cl. ‘70, l’applicazione della misura di prevenzione patrimoniale della confisca del patrimonio a questi riconducibile. In capo al soggetto, peraltro sottoposto alla misura di prevenzione personale della Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno, è stata riconosciuta la pericolosità sociale, qualificata dalla contiguità alle cosche di ‘ndrangheta degli “I.” di Melito Porto Salvo (RC) e dei “P.” di Gioia Tauro (RC) e dal ruolo di imprenditore ad essa “colluso”. Nel dettag…

Riciclaggio internazionale, superblitz in Toscana

Perquisiti dalla Finanza 10 indagati per associazione a delinquere, con 4 arresti. Sequestrati nel livornese una villa milionaria e 4 auto di lusso

http://www.toscanamedianews.it/riciclaggio-internazionale-superblitz-in-toscana.htm


Droga: blitz tra Molise, Puglia, Campagnia e Calabria

(AGI) - Roma, 20 mag. - Trentanove persone sono state raggiunte da misure cautelare nel corso una vasta operazione antidroga condotta dai comandi provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza di Campobasso tra Molise, Campania, Puglia e Calabria. I provvedimenti sono stati emessi dalla Dda di Campobasso, che ha anche disposto il sequestro di beni per oltre un milione di euro. Colpite tre organizzazioni criminali che erano riuscite a costituire un solido e redditizio commercio di sostanze stupefacenti tra la Campania e il Molise. A capo di un sodalizio c'era un pregiudicato napoletano considerato il vertice di un'associazione di stampo camorristico campana che reimpiegava i proventi illeciti della droga in attivita' commerciali in provincia di Campobasso. L'operazione, denominata Piazza Pulita, ha impegnato oltre 250 carabinieri e finanzieri in 61 perquisizioni locali e personali. I dettagli in una conferenza dov'e' previsto l'intervento del procuratore na…

Traffico di rifiuti nel Lazio, 27 arresti tra Roma e Latina

Operazione in corso dall'alba Roma, 21 mag. (askanews) - Dalle prime luci dell`alba, i Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura di Roma, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Latina, i Carabinieri Forestali di Roma e Latina e gli agenti della Polizia Locale e della Città Metropolitana di Roma Capitale stanno dando esecuzione ad un`ordinanza di custodia cautelare e sequestro preventivo emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Roma su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 27 soggetti (14 in carcere e 13 agli arresti domiciliari) per reati di traffico illecito di rifiuti, riciclaggio e autoriciclaggio. Le operazioni, con l`impiego di circa 200 uomini, sono in corso tra le province di Roma e Latina.

SANITÀ COVID ED APPALTI IN SICILIA ARRESTI

Una maxi operazione della Guardia di Finanza ha svelato un intreccio perverso su un sistema che avrebbe consentito di pilotare appalti milionari della Sanita’ in Sicilia. L’indagine, che coinvolge imprenditori e funzionari pubblici, ha portato all’arresto di dieci persone accusate, a vario titolo, di corruzione.

https://www.grandangoloagrigento.it/apertura/appalti-pilotati-nella-sanita-siciliana-10-arresti-in-manette-faccendiere-di-agrigento

https://www.grandangoloagrigento.it/apertura/appalti-pilotati-nella-sanita-siciliana-10-arresti-indagato-anche-carmelo-pullara


Comando Provinciale PalermoSu delega della Procura della Repubblica di Palermo, i finanzieri del locale Comando Provinciale hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal G.I.P. del Tribunale del capoluogo nei confronti di 12 soggetti, a vario titolo indagati per corruzione per atto contrario ai doveri di ufficio, induzione indebita a dare o promettere utilità, istigazione alla corruzion…