Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2013

ACERRA: 5 ARRESTI PER PIZZO

CC SEQUESTRANO AL CLAN ASCIONE BENI PER 4 MILIONI

ROS SMANTELLANO CELLULA ISLAMISTA

Una cellula islamista presente in Belgio, Sicilia, Puglia è stata smantellata.

http://livesicilia.it/2013/04/30/terrorismo-sgominata-cellula-tra-belgio-e-italia_306976/


CATANESE: UN ARRESTO

LOIODICE RICORDA FARAONI

"Questa mattina ho appreso della morte di Aldo Faraoni, il mio capo, il mio amico, colui che mi ha insegnato tutto quello che so, che mi ha insegnato non solo il mestiere ma l'umana comprensione che un poliziotto deve possedere. MI è stato vicino nei momenti più difficili della mia vita, mi ha protetto, difeso, lodato. Recentemente ci eravamo allontanati, perchè non ho mai voluto approfittare della sua posizione dopo la mia decisione di lasciare la Polizia, ma ogni volta che ci incontravamo erano sorrisi ed abbracci, addirittura carezze fraterne.Sapevo della sua malattia e della sua sofferenza, la vita gli ha riservato un destino amaro, ma la sua grandezza di uomo gli farà conquistare la serenità eterna ed io pregherò per lui. Ciao Capo riposa in pace e spero di poterti rincontrare in una vita migliore di questa, durante la quale abbiamo conosciuto la cattiveria degli uomini". Claudio Loiodice

CALCIO SCOMMESSE IN FRANCIA

OMBRE DELLA 'NDRANGHETA

A COSA NOSTRA PIACE IL RAME

CONVOCATO A NIZZA IL CONSIGLIO GENERALE DELLA SICUREZZA

RIPRENDONO LE GAMBIZZAZIONI A ROMA

80 ENNE DELLA 'NDRANGHETA DI SAN LUCA ARRESTATO IN COLOMBIA

GIOIA TAURO: 6 ARRESTI PER OMICIDIO E FAIDA

21 ARRESTI A RIMINI PER LA CAMORRA NEI NIGHT

PREMIO MEDITERRANEO PER LA PACE AD ABU MAZEN

Oggi la Fondazione Mediterraneo ha consegnato il premio mediterraneo ad Abu Mazen.  Era presente una delegazione della Fondazione Caponnetto.  Nella foto il presidente della Fondazione Mediterraneo Michele Capasso con Abu Mazen.

http://www.campanianotizie.com/attualita/napoli/60231-fondazione-caponnetto-incontra-abu-mazen.html

GRASSO: SERVE CALMA

AGGUATO A NAPOLI: UCCISO UN PREGIUDICATO

AGGIORNAMENTO SU SPARATORIA PALAZZO CHIGI

SILP CGIL SU SMANTELLAMENTO DIA MALPENSA

SPARATORIA DAVANTI A PALAZZO CHIGI

CALCIATORE DEL VASCO DI GAMA RAPITO E PICCHIATO DAI NARCOS DELLA FAVELA

FURTI D'AUTO A CATANIA

TRAFFICO DI COCAINA DENTRO I SILURI A MARSIGLIA

UOMO GAMBIZZATO A MARSIGLIA

LA VIOLENZA NARCOS IN MESSICO CONTINUA: ATTACCATO PERIODICO

DATI SULLA CRIMINALITÀ IN SVIZZERA

Da una recente analisi i dati sui furti in Svizzera sono da rivedere al ribasso.

http://bit.ly/13D2Onh

L'AUSTRIA E LO SCAMBIO DELLE INFORMAZIONI BANCARIE

DUE ESPONENTI DELLA YAKUZA CONDANNATI A MORTE E IMPICCATI IN GIAPPONE

Erano accusati di aver fatto uccidere i rivali facendo sparare in mezzo alla gente.

http://www.ilpost.it/2013/04/26/impiccagioni-giappone/

LUMIA: FARE LUCE SUI DEPISTAGGI

AJACCIO: ATTENTATO AD UNA VILLA IN COSTRUZIONE

CORSICA: AGGIORNAMENTO SU OMICIDIO CHIAPPINI

PASSI AVANTI A SAN MARINO CONTRO LA MAFIA

SCAMPIA: ARRESTATO LATITANTE

RITROVATA LA VALIGETTA DI DALLA CHIESA

COMUNICATO DIA SU SEQUESTRO DA OLTRE UN MILIONE A REGGIO CALABRIA

PROCURA DELLA REPUBBLICA
presso il Tribunale di Reggio Calabria
DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA


COMUNICATO STAMPA


REGGIO CALABRIA : SEQUESTRATI BENI PER UN VALORE DI OLTRE UN MILIONE DI EURO.

Il Tribunale di Reggio Calabria – Sezione Misure di Prevenzione, su richiesta di questa Procura - Direzione Distrettuale Antimafia, nelle persone del Procuratore Dott. Federico CAFIERO de RAHO, del Proc. Agg. Dott. Michele PRESTIPINO e del Sost. Proc. Dott. Rocco COSENTINO, ha emesso un decreto di sequestro preventivo a carico dell’imprenditore reggino MANGIOLA Edoardo, 33 anni, in atto detenuto.

Il provvedimento è stato eseguito da personale del Centro Operativo DIA di Reggio Calabria, Ufficio di polizia delegato agli accertamenti.

In passato, nel 2008, il MANGIOLA era stato vittima di un tentato omicidio, riportando plurime ferite di arma da fuoco, mentre nell’aprile del 2010 veniva sottoposto alla misura di prevenzione dell’avviso orale.

MANGIOLA Edoardo è stato arrestato, nel mese di febbra…

CORRUZIONE IN BOSNIA 19 ARRESTI TRA CUI PRESIDENTE AUTORITÀ CROATA MUSULMANA

BALCANIZZAZIONE DEI GRUPPI NARCOS MESSICANI

NONNA BETTA (FONDAZIONE CAPONNETTO ) FIRMA LA VESPA ANTIMAFIA

DISTRUTTA UNA DISCOTECA A CALVI (CORSICA)

COCAINA DAL PARAGUAY A TORINO

ARRESTATO IN COLOMBIA REFERENTE DELLA 'NDRANGHETA CHE TENEVA I RAPPORTI CON I CARTELLI

ARRESTATO CAPO CLAN CAMORRA

COMUNICATO DIA DEFINITIVO SU SEQUESTRO GIARRE

DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA
CENTRO OPERATIVO DI CATANIA


COMUNICATO


Il Tribunale di Catania-  Sezione Misure  di Prevenzione, accogliendo la proposta avanzata dalla Procura della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia di Catania, ha disposto il sequestro dei beni riconducibili a RUSSO Roberto, già responsabile tecnico-operativo della Aimeri Ambiente S.R.L. per la zona di competenza della A.T.O. CT 1 - JONIAMBIENTE, allo stato detenuto per delitti di mafia ed elemento di spicco del clan mafioso dei Cintorino, correlato al noto clan dei Cursoti, a sua volta gruppo gravitante nell’orbita del potente clan dei “Cappello/Bonaccorsi” di Catania.

Il RUSSO era stato già raggiunto da ordinanza di custodia cautelare in carcere nel maggio 2012 e, da ultimo, nel gennaio del 2013 per il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso; di traffico di sostanze stupefacenti; per delitti in materia di armi, contro il patrimonio ed in materia ambientale nell’ambito dell’operazione “N…

COMUNICATO DIA SU SEQUESTRO A GIARRE

DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA
CENTRO OPERATIVO DI CATANIA

COMUNICATO BREVE




La DIA di Catania ha eseguito, in territorio di Fiumefreddo di Sicilia e Giarre (/CT), su decreto emesso dal Tribunale di Catania, sezione Misure di Prevenzione, il sequestro di numerosi beni riconducibili a RUSSO Roberto, ritenuto elemento di notevole spessore del clan mafioso “Cintorino”. Si tratta di beni mobili ed immobili, quote societarie ed attività commerciali per un valore complessivo di circa 1.000.000,00 Euro.
La proposta di sequestro era stata inoltrata dalla Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, su indagini ed accertamenti patrimoniali svolti dalla D.I.A. nell’ambito dell’operazione “Nuova Ionia”, la quale ha portato nel gennaio 2013 all’arresto di  22 soggetti,  appartenenti o vicini al clan CINTORINO di Calatabiano (CT).
Catania, 26 aprile 2013





DIA CATANIA: SEQUESTRO DA UN MILIONE

BOLDRINI: ABOLIZIONE SEGRETO DI STATO PER STRAGI MAFIA

MAPPA OMICIDI IN CORSICA

UCCISO IL PRESIDENTE DEL PARCO NATURALE DELLA CORSICA

ROTTE DEI RIFIUTI E MAFIA

L'OCSE RILEVA I MIGLIORAMENTI ITALIANI NELLA LOTTA ALLA CORRUZIONE