Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2016

'NDRANGHETA: SEQUESTRO DA 33 MILIONI

CAMORRA: 6 ARRESTI

CONSIGLIERE PD SIRACUSA ARRESTATO COME CORRIERE NARCOS SULLA ROTTA PER MALTA

MAFIA CINESE VICINO BERGAMO

PALERMO: SEQUESTRO DA 15 MILIONI

I CLAN DI VITTORIA : LA POLVERIERA

ARRESTATO CAPO NARCOS IN MESSICO

CONDANNATA LA MAFIA FOGGIANA

'NDRANGHETA: 4 ARRESTI

SEQUESTRO DIA A MESSINA

MAFIA INDIANA E CLANDESTINI IN ITALIA

'NDRANGHETA: ARRESTATO POLIZIOTTO

ALTRO MORTO A NAPOLI

DROGA DALL'ECUADOR AL PORTO DI SALERNO PER LA CAMORRA

COSA NOSTRA: ARRESTI A LENTINI (SIRACUSA)

IL MISTERO DEGLI 8 MORTI DELL'OHIO

ENNESIMO AGGUATO A NAPOLI

GIUDICE TAR CONDANNATO A 2 ANNI

LUMIA SU CACCIA A MESSINA DENARO

GRANDE ARACRI IN TOSCANA

CORRUZIONE E CASALESI: ARRESTI

VENEZIA: ARRESTATI CRIMINALI ALBANESI

A GENOVA SI MUORE PER FUTILI MOTIVI

UCCISO GIORNALISTA AD ACAPULCO (MESSICO)

NARCOS AD ACAPULCO (MESSICO)

TRIESTE: ARRESTATI FINTI FINANZIERI

ROBERTI (DNA): PIANO SPECIALE CONTRO LA CAMORRA

AGENZIA ENTRATE FORLÌ: UN ARRESTO PER CORRUZIONE

TERRORE A NAPOLI: 2 MORTI E 3 FERITI

FONDAZIONE CAPONNETTO: CHIAREZZA SUL BENE CONFISCATO IN PIAZZA SIGNORIA

COMUNICATO DIA SU CONFISCA DA 36 MILIONI

Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria Direzione Distrettuale Antimafia COMUNICATO STAMPA OPERAZIONE ANTIMAFIA SULL’ASSE ROMA – PALMI (RC). CONFISCATI BENI PER 36 MILIONI DI EURO DA PARTE DELLA DIA E DELLA POLIZIA DI STATO. Nella mattinata odierna, personale dei Centri Operativi DIA di Roma e Reggio Calabria e della Polizia di Stato di Reggio Calabria e di Palmi ha dato esecuzione, ad un provvedimento di confisca beni ai sensi del D. Lgs n. 159/11 (Codice Antimafia) emesso dalla Sezione M.P. del Tribunale di Reggio Calabria su proposta della Direzione Distrettuale Antimafia, in pregiudizio di MATTIANI Giuseppe e del figlio MATTIANI Pasquale. La confisca è il risultato di due complesse e convergenti attività di indagine dirette e coordinate dalla Procura Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, che si è avvalsa degli accertamenti delegati al Centro Operativo DIA di Roma e delle risultanze investigative della Squadra Mobile di Reggio Cala…

IL SILENZIO SUL BENE CONFISCATO DI PIAZZA SIGNORIA

CONFISCA DIA - PS SU ASSE ROMA /CALABRIA

Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria Direzione Distrettuale Antimafia COMUNICATO STAMPA OPERAZIONE ANTIMAFIA SULL’ASSE ROMA – PALMI (RC) CONFISCATI BENI PER 36 MILIONI DI EURO DA PARTE DELLA DIA E DELLA POLIZIA DI STATO. Dalle prime ore della mattina, personale dei Centri Operativi DIA di Roma e Reggio Calabria e della Polizia di Stato di Reggio Calabria e Palmi sta eseguendo un provvedimento di confisca, ai sensi della normativa in tema di misure di prevenzione, del patrimonio (stimato in circa 36 milioni di euro) già sottoposto a sequestro nel 2013, in pregiudizio di due noti imprenditori di Palmi. L’ingente confisca è stata disposta dal Tribunale di Reggio Calabria – Sez.Misure di Prevenzione, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, a seguito di due complesse e convergenti attività di indagine condotte dai Centri Operativi DIA di Roma e di Reggio Calabria e dalla Squadra M…

OMICIDIO AD AFRAGOLA

MALASANITÀ DELLA 'NDRANGHETA

FIRENZE: MOLOTOV CONTRO CC

F.LLI VENTURA (VITTORIA): IMPORTANTE DECISIONE DEL RIESAME

CONFISCA DIA CATANZARO

DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA COMUNICATO STAMPA LA D.I.A. DI CATANZARO CONFISCA BENI PER OLTRE 800 MILA EURO ALL’IMPRENDITORE VIBONESE PIERO CASTAGNA La Direzione Investigativa Antimafia di Catanzaro ha eseguito un provvedimento di confisca, emesso dalla Corte d’Appello di Catanzaro, ai sensi dell’art. 12 sexies L. 356/92, su proposta avanzata dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello, nei confronti di Piero CASTAGNA, imprenditore vibonese trentottenne condannato in via definitiva alla pena di due anni ed otto mesi di reclusione per estorsione continuata in concorso, a seguito dell’operazione denominata “Caterpillar”. Dalle indagini che lo hanno riguardato è risultato che il CASTAGNA aveva costretto la parte offesa (società aggiudicataria di una gara d’appalto), mediante minacce e intimidazioni (danneggiamenti e furti), ad assumere personale della propria ditta e ad impiegare i propri mezzi meccanici, con il sostanziale affidamento in sub appalto dei lavori commissionati…

ANCHE L'AUSTRALIA HA AVUTO UN POLIZIOTTO UCCISO DALLA MAFIA 24 ANNI FA

UN'ALTRO MORTO A NAPOLI

GIARRUSSO (M5S) IN DIFESA DEI CC DOPO GLI SPARI DI NAPOLI

40 COLPI DI MITRA CONTRO CASERMA CC A NAPOLI

SCIOLTO PER MAFIA BRESCELLO

CLAN MANCUSO: 23 ARRESTI

CASALESI: ARRESTI IN ABRUZZO, CAMPANIA E LAZIO

FIRENZE: 117 INDAGATI PER GESTIONE RIFIUTI

ASS. VIA DEI GEORGOFILI: SNATURATO SPIRITO 41BIS

MAFIA 1787

SICILIA: 28 ARRESTI IN COSA NOSTRA

ACAPULCO (MESSICO) IN MANO AI NARCOS

CAMORRA E FACEBOOK