Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2018

SICILIA. GUCCIARDI: ZONE FRANCHE PER LA LEGALITÀ OPPORTUNTÀ DI CRESCITA PER I TERRITORI VESSATI DALLA MAFIA

GRATTERI - INTERVISTA MOLTO INTERESSANTE

FIRENZE - GANG TUNISINA ACCOLTELLA MAROCCHINO

FILIPPINE - UCCISO PRETE AMBIENTALISTA

Milano, paura alla sala slot cinese: irruzione con fucili a pompa, bottino da 4mila euro

Osaka: i poliziotti arrestano 4 yakuza per l'assalto di gangster rivali

NPA: l'adesione alla Yakuza ha raggiunto il nuovo minimo nel 2017

'NDRANGHETA - 8 ARRESTI

FONDAZIONE CAPONNETTO - CALAMIA UNO DI NOI E TUTTI NOI CON CALAMIA

Con orgoglio Pasquale Calamia da tempo rappresenta la Fondazione Caponnetto  Castelvetrano. Pasquale è uno di noi e noi siamo e saremo sempre al suo fianco.
Le intercettazioni di cui sotto relative ad episodi di alcuni anni fa (2013-2014) evidenziano come il suo costante lavoro sul territorio sia importante e che a Castelvetrano non sono amate dai mafiosi le voci fuori dal coro.
Come Fondazione Caponnetto ci siamo abituati ad essere fuori dal coro.
L'impegno di Calamia, oramai sempre più orientato al nazionale, tra cui il 24mo vertice antimafia a Napoli, e della Fondazione Caponnetto con lui continuerà con la schiena dritta.

Salvatore Calleri Presidente
Tutto il consiglio direttivo
Tutto l'ufficio di Presidenza





"Il danneggiamento nei confronti del Consigliere comunale Pasquale Calamia.
L’attività di indagine compendiata nel presente procedimento ha consentito di ricostruire altro inquietante egravissimo episodio di danneggiamento commesso nei confronti di Pasquale Calamia, …

DROGA ~ CATANIA ~ ENNA ~ ARRESTI

MILANO ~ ARRESTATI I 2 FEROCI RAPINATORI

SCIOLTA LA CITTÀ DEI MANCUSO - MAFIA - LIMBADI

NOTTE VIOLENTA A MILANO CON MORTO E FERITI

'NDRANGHETA - SEQUESTRO 30 MILIONI - ROMA - CALABRIA

NAPOLI - UN MORTO E UN FERITO

Non riciclò soldi di Cosa Nostra, archiviazione per l'imprenditore Bulgarella

COMUNICATO DIA CATANIA - SEQUESTRO CAPPELLO

Su delega di questa Direzione Distrettuale Antimafia, è in corso da parte di personale della Direzione Investigativa Antimafia di Catania, diretta dal 1° Dir. P.S. dr. Renato Panvino, lesecuzione di un decreto di sequestro beni, emesso dal Tribunale di Catania - Sezione Misure di Prevenzione nei confronti di CAMBRIA Mario Carmelo, cl. 1986, esponente di spicco della criminalità etnea, in particolare del noto clan mafioso Cappello-Bonaccorsi.
Il provvedimento, finalizzato alla successiva confisca dei beni, riguarda i beni mobili e immobili e somme di denaro, individuati a conclusione dei complessi accertamenti patrimoniali delegati alla D.I.A., e riconducibili direttamente o indirettamente al CAMBRIA Mario Carmelo.
Questi è figlio del più noto CAMBRIA Andrea, soggetto ritenuto organico al Clan mafioso etneo Cappello, nei confronti del quale già nellottobre 2017 la D.I.A. di Catania aveva eseguito il sequestro di autoveicoli e somme di denaro per un valore di circa 200 mila euro.
CAMBR…

DA CUTRO AL VENETO - FRODE - RICICLAGGIO

GUERRA TRA CLAN A VIESTE

RINZIVILLO - GELA - 10 ARRESTI

DIA CATANIA - SEQUESTRO - CAPPELLO BONACCORSI

DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA

COMUNICATO STAMPA

LA DIA DI CATANIA SEQUESTRA BENI PER UN VALORE DI 300 MILA EURO AD ESPONENTI DELLA FAMIGLIA MAFIOSA CAPPELLO-BONACCORSI

Dalle prime ore della mattinata odierna la DIA di Catania, su delega della Procura della Repubblica diretta dal dott. Carmelo Zuccaro, sta dando esecuzione ad un decreto di sequestro, emesso dal Tribunale di Catania - Sezione Misure di Prevenzione, nei confronti di esponenti del clan mafioso catanese Cappello-Bonaccorso.
Il valore dei beni sottoposti a sequestro è stimato in complessivi 300 mila Euro.

Catania, 26 aprile 2018

MESSICO - NARCOS - 3 STUDENTI SCIOLTI ACIDO

STESA DEL 25 APRILE A NAPOLI

Droga, sequestrati 7 chili di cocaina al porto di Livorno

SILENZIO

STAMP TOSCANA - INTERVISTA CALLERI - AGROMAFIA

CAMORRA - SGOMINATO CLAN

Riciclaggio dei soldi della Camorra. Sotto controllo locali della Versilia

OPERAZIONE ANTI SPACCIO - ERCOLANO

Gli sparano alla testa nel parcheggio di un ristorante ad Alessandria

La Spezia, arresti per corruzione: nel mirino il rifacimento di piazza Verdi

Vibo Valentia: droga e oggetti per rituali

PISA - Sequestrata discarica nel cantiere navale

MESSICO - NARCOS UCCIDONO PRETE

DROGA E SOLDI FALSI - 2 ARRESTI - SARDEGNA

Trattativa Stato-Mafia: “C’è stata”. Così la sentenza di primo grado DI GIUSEPPE LUMIA ·

Chissà per quanto discuteremo della trattativa Stato-Mafia al tempo delle stragi. Il processo penale alla data odierna a Palermo è arrivato ad una prima conclusione con diverse e significative condanne....

http://www.giuseppelumia.it/2014/trattativa-stato-mafia-ce-stata-cosi-la-sentenza-di-primo-grado/

relazione che apriva tutta una serie di interrogativi e di punti “maledetti”


Trattativa Stato-Mafia: condannati Dell'Utri, Mori e De Donno. Assolto Mancino

INNOVARE CULTURA ALIMENTAZIONE

ASSE FOGGIANI - 'NDRANGHETA PER RAPINA CAVEAU

MAFIA NEBRODI E PIZZO

LA DIA DI REGGIO CALABRIA SEQUESTRA BENI PER OLTRE 20 MILIONI DI EURO NEI CONFRONTI DI UN IMPRENDITORE COINVOLTO NELL'OPERAZIONE ALCHEMIA

La Direzione Investigativa Antimafia di Reggio Calabria, coordinata dalla Procura della Repubblica, ha eseguito un decreto di sequestro emesso dal locale Tribunale - Sezione  Misure di Prevenzione, nei confronti del detenuto GIOVINAZZO Girolamo, 45 anni, di Cittanova (RC), detto Jimmy, ritenuto organico alla cosca RASO-GULLACE-ALBANESE di Cittanova (RC), a cui risulta legato anche da vincoli di parentela, avendo sposato POLITI Francesca, nipote del defunto capo cosca RASO Girolamo.  Il GIOVINAZZO, unitamente alla moglie e ad altri 40 sodali, nel luglio 2016, è stato colpito da un provvedimento restrittivo emesso dal G.I.P. del Tribunale di Reggio Calabria, poiché coinvolto nelloperazione ALCHEMIA della Procura Distrettuale Antimafia reggina, che ha interessato gli elementi affiliati alle cosche RASO-GULLACE-ALBANESE di Cittanova (RC) e PARRELLO-GAGLIOSTRO di Palmi (RC), per i reati di associazione a delinquere di stampo mafioso, intestazione fittizia di beni e reati contro la Pubblic…

Processo money transfer: scatta la prescrizione per 227 imputati

Duro colpo a Matteo Messina Denaro e al suo sistema familiare e mafioso DI GIUSEPPE LUMIA

Ottima operazione della Procura antimafia di Palermo con i Carabinieri, la Polizia e la DIA. Un altro colpo in grado di svelare la rete familiare del boss Messina Denaro, con in testa i cognati Como e Allegra...

http://www.giuseppelumia.it/2014/duro-colpo-a-matteo-messina-denaro-e-al-suo-sistema-familiare-e-mafioso/

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=964222

Mafia: arresti Bari; Emiliano, oggi nostra terra più sicura

Classification: CRO:Mafia 2018-04-19 18:48 Mafia: arresti Bari; Emiliano, oggi nostra terra più sicura
(v. 'Mafia: clan Bari terrorizzava medici...' delle 12.52)BARI(ANSA) - BARI, 19 APR - "È stata letteralmente spezzata una rete criminale che pretendeva di controllare con metodo mafioso una serie di attività, non solo traffico di droga, armi, furti e rapine, ma anche prenotazione di esami ospedalieri, viabilità, assunzioni, commercio. Grazie all'incessante lavoro di investigatori e forze dell'ordine la nostra terra oggi e più libera e forte di prima". Lo afferma in una nota il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, in relazione alla operazione antimafia odierna che ha portato in carcere i vertici del clan Capriati di Bari. "E questi uomini di legge - aggiunge Emiliano - devono sapere di avere al loro fianco, sempre, una grande comunità di pugliesi che non intende sopportare alcun tipo di sopruso o illegalità". "Alla DdA di Bari, …

Mafia, 17 arresti tra i Capriati a Bari: «Le mani su una società del Porto e il pizzo per la festa di San Nicola»

Camorra: operazione dei carabinieri per traffico internazionale di droga e riciclaggio

L’OSCAD E LA QUESTURA DI PADOVA INCONTRANO GLI STUDENTI PRESSO IL CENTRO DEI DIRITTI UMANI DELL’UNIVERSITA’ EUGANEA

Proseguono anche quest’anno le iniziative di educazione alla Legalità della Questura di Padova, in collaborazione con l’Osservatorio per la Sicurezza contro gli Atti Discriminatori della Direzione Centrale della Polizia Criminale - organismo interforze incardinato nella Direzione Centrale della Polizia Criminale, presieduto dal Vice Capo della Polizia Prefetto Nicolò Marcello D’ANGELO.

Nella giornata di domani, 20 aprile alle ore 10.30 presso il Centro di Ateneo per i Diritti Umani, diretto dal Prof. Marco Mascia, personale dell’OSCAD incontrerà gli  studenti dell’Istituto Superiore “Pietro Scalcerle” (Liceo Linguistico e Istituto Tecnico per la Chimica) per parlare di problematiche adolescenziali con particolare attenzione ai pregiudizi di età, genere, etnia, orientamento sessuale, religione e disabilità.

L’incontro/dibattito rientra nel progetto formativo dell’istituto, in collaborazione con la Fondazione Antonino Caponnetto, di diffusione della cultura della legalità e del contras…

COMUNICATO STAMPA OPERAZIONE ANNO ZERO

Questa mattina, in esecuzione di un decreto di fermo emesso dalla D.D.A. di Palermo, Carabinieri del R..O.S e del Comando Provinciale di Trapani e della Polizia di Stato (Squadre Mobili di Palermo e Trapani e Servizio Centrale Operativo) hanno tratto in arresto 22 affiliati alle famiglie mafiose di Castelvetrano, Campobello di Mazara e Partanna, indagati per associazione di tipo mafioso, estorsione, danneggiamento, detenzione armi e intestazione fittizia di beni, reati aggravati dalle modalità mafiose.  In esecuzione del medesimo provvedimento, la D.I.A. ha eseguito un fermo nei confronti di un indagato per concorso esterno in associazione mafiosa.
Tra i destinatari del provvedimento restrittivo figurano Matteo MESSINA DENARO, a conferma del perdurante ruolo di capo della provincia mafiosa di Trapani che si concretizza nella direzione delle varie articolazioni dellorganizzazione, nella risoluzione di controversie interne al sodalizio criminale e nella gestione degli ingenti interessi…

OPERAZIONE “ANNO ZERO”

FLASH AGENZIE  2
OPERAZIONE “ANNO ZERO”

TRAPANI. IMPORTANTE OPERAZIONE DI POLIZIA, CARABINIERI E D.I.A. NEI CONFRONTI DEL SODALIZIO MAFIOSO CAPEGGIATO DAL LATITANTE MATTEO MESSINA DENARO.


L’OPERAZIONE DELLA POLIZIA, DEI CARABINIERI E DELLA D.I.A., COORDINATI DALLA DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA DI PALERMO, HA CONFERMATO IL PERDURANTE RUOLO APICALE DI MATTEO MESSINA DENARO DELLA PROVINCIA MAFIOSA TRAPANESE E QUELLO DI REGGENTE DEL MANDAMENTO DI CASTELVETRANO ASSUNTO DA UN COGNATO, IN CONSEGUENZA DELL’ARRESTO DI ALTRI MEMBRI DEL CIRCUITO FAMILIARE.

LE INDAGINI, OLTRE AD ACCERTARE IL CAPILLARE CONTROLLO DEL TERRITORIO ESERCITATO DA COSA NOSTRA ED IL SISTEMATICO RICORSO ALL’INTIMIDAZIONE PER INFILTRARE IL TESSUTO ECONOMICO LOCALE, HANNO CONSENTITO DI INDIVIDUARE LA RETE RELAZIONALE FUNZIONALE ALLO SMISTAMENTO DEI “PIZZINI” CON I QUALI IL LATITANTE IMPARTIVA LE DISPOSIZIONI AI SUOI SODALI. 

I PARTICOLARI DELL’OPERAZIONE SARANNO RES…

OPERAZIONE DIA CC PDS VS CLAN MESSINA DENARO

FLASH AGENZIE  1
OPERAZIONE “ANNO ZERO”

TRAPANI. IMPORTANTE OPERAZIONE NEI CONFRONTI DEL SODALIZIO MAFIOSO CAPEGGIATO DAL LATITANTE MATTEO MESSINA DENARO.

DALLE PRIME ORE DI QUESTA MATTINA, CARABINIERI, POLIZIA E D.I.A. STANNO ESEGUENDO UN PROVVEDIMENTO DI FERMO, EMESSO DALLA PROCURA DISTRETTUALE DI PALERMO, NEI CONFRONTI DI 22 AFFILIATI ALLE FAMIGLIE MAFIOSE DI CASTELVETRANO, CAMPOBELLO DI MAZARA E PARTANNA, INDAGATI PER ASSOCIAZIONE MAFIOSA, ESTORSIONE, DANNEGGIAMENTO, DETENZIONE DI ARMI E INTESTAZIONE FITTIZIA DI BENI, REATI AGGRAVATI DALLE MODALITA’ MAFIOSE.

L’OPERAZIONE SI INSERISCE NEL QUADRO DELLA COMPLESSIVA MANOVRA INVESTIGATIVA FINALIZZATA ALLA CATTURA DEL LATITANTE MATTEO MESSINA DENARO ANCHE ATTRAVERSO IL PROGRESSIVO DEPOTENZIAMENTO DEI CIRCUITI CRIMINALI DI RIFERIMENTO E IL DEPAUPERAMENTO DELLE RELATIVE RISORSE ECONOMICHE.


Trapani, 19 aprile 2018