Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2015

ROMA: UCCISO PER OROLOGIO DA 100 EURO

SEN LUMIA RICORDA LA TORRE

SCALIA SUGLI APPALTI E LA CORRUZIONE

DIA REGGIO CALABRIA: SEQUESTRO AI MATACENA RIZZO

PROCURA DELLA REPUBBLICA presso il Tribunale di Reggio Calabria DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA Centro Operativo Reggio Calabria COMUNICATO STAMPA SEQUESTRATE DALLA DIA DI REGGIO CALABRIA LE QUOTE SOCIALI DI DUE SOCIETA’ RICONDUCIBILI AI CONIUGI MATACENA-RIZZO Nella mattinata odierna, personale della DIA di Reggio Calabria ha eseguito nelle località di Reggio Calabria, Milano e Genova il sequestro preventivo, disposto dal Tribunale di Reggio Calabria, in seguito alla richiesta avanzata dalla locale Procura, dei seguenti beni, in quanto riconducibili ai coniugi MATACENA Amedeo, nato a Catania il 15.09.1963, attualmente latitante e RIZZO Chiara, nata a Messina il 15/02/1971: (a) quota del 90% del Capitale Sociale e corrispondente quota del patrimonio aziendale della A&A” Srl con sede in Messina, Viale Ita…

ALLARME CORRUZIONE TRA I MONACI BUDDISTI IN THAILANDIA

OSTIA: LE DIFFERENZE TRA I TRIASSI E I FASCIANI NELLA MOTIVAZIONE DELLA SENTENZA

CONFISCHE ALLA CAMORRA A RIMINI ED IN VENETO

'NDRANGHETA A MANTOVA

SCIOLTO PER MAFIA SCICLI

COSA NOSTRA A VENEZIA

COLPI DI PISTOLA A VITTORIA

CALCIO SCOMMESSE: LO ZINGARO PARLA

VOTO DI SCAMBIO: 5 ARRESTI NEL CLAN PELLE

ESTRADATO CICCIO GAMBINO DAGLI USA

CLAN SANTAPAOLA: 15 ARRESTI A RANDAZZO

SEGNALO ARTICOLO DEL 2009 SULLA MAFIA SERBA

ARRESTATO ESPONENTE CLAN LICCIARDI

BRONTE: MINACCE A CANDIDATO M5S, INTERVENTO DI GIARRUSSO

MAFIA CAPITALE/COSA NOSTRA: SEQUESTRO DA 30 MILIONI

SARDEGNA: 21 ARRESTI PER APPALTI E CORRUZIONE

GEN FERLA IN VISITA ALLA DIA DI TRAPANI

Direzione Investigativa Antimafia Centro Operativo di Palermo Via Stazione San Lorenzo, N. 1 90146 Palermo -Tel.0916907111- P.E.C. dia.palermo.pa@pecps.interno.it IL DIRETTORE DELLA D.I.A. IN VISITA A TRAPANI Il Direttore della Direzione Investigativa Antimafia, Gen. D. G. di F. Nunzio Antonio FERLA, ha visitato la Sezione Operativa di Trapani. Nell’occasione, alla presenza del Capo Sezione, Ten.Col. G. di F. Rocco LOPANE, e del Capo Centro di Palermo - dal quale la Sezione dipende – Col. CC Riccardo SCIUTO, e del personale dipendente, sono state analizzate le attività investigative in corso ed individuate future strategie da adottare nella lotta al fenomeno mafioso. Nella circostanza della visita a Trapani, il Gen. FERLA ha incontrato il Prefetto, Dr Leopoldo FALCO, il Presidente del Tribunale, Dr. Roberto A. DE SIMONE, il Presidente della Sezione Penale e Misure di Prevenzione, Dr Piero GRILLO ed il Procuratore della Repubblica, Dr Marcello VIOLA. Nel corso degli incontri si …

MONTANTE: LA MAFIA AGISCE ANCHE SCREDITANDO

OMICIDIO A SCAFATI

NOTIZIE DALLA FAMIGLIA RIZZUTO

CALCIO ⚽ SCOMMESSE: SI È COSTITUITO LO ZINGARO

SEGNALO ARTICOLO SU VITTORIA

NEWS DA VIADANA (MANTOVA)

UCCISO UNO DEI GIRATI A NAPOLI

SEGNALO ARTICOLI SU OSTIA

'NDRANGHETA: CONFISCA DA 21 MILIONI IN ITALIA ED AUSTRIA

REGOLAMENTI DI CONTI A MARSIGLIA

INCONTRO A GROSSETO CON IL SILP E LA FONDAZIONE CAPONNETTO

CONTROLLO DEL TERRITORIO A SANTA CROCE CAMERINA

Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa NOTA: Per l’immediata divulgazione. CONTATTO: Capitano Domenico Spadaro Comunicato Stampa SERVIZIO A LARGO RAGGIO DEI CARABINIERI A SANTA CROCE CAMERINA. ARRESTI E DENUNCE Intenso lavoro per i Carabinieri della Compagnia di Ragusa che, come disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa, nel territorio di Santa Croce Camerina e nella fascia costiera, nell’ambito di servizi straordinari di controllo del territorio, disposti dal Prefetto di Ragusa in sede di Comitato per l’Ordine e Sicurezza Pubblica, hanno effettuato numerosi posti di controllo sulle principali vie di comunicazione e controllato soggetti con precedenti penali o sottoposti a misure restrittive. I risultati sono stati un arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e una serie di denunce in stato di libertà. Nello specifico è stata arrestata AMMATUNA Concetta, incensurata di anni 22, residente a Pozzallo che, nel corso di perqu…

CONTROLLI SUL LAVORO A RAGUSA

Comando Carabinieri per la Tutela del Lavoro Nucleo Ispettorato del Lavoro di Ragusa   Nota stampa   L’Arma e la Direzione Territoriale del Lavoro, sempre impegnate nei controlli di sicurezza in edilizia e di rispetto dei contratti di lavoro nel commercio. Venerdì, 24 aprile 2015. I Carabinieri del Nucleo CC Ispettorato del Lavoro e del Comando Provinciale di Ragusa, insieme agli Ispettori civili e su impulso del Dirigente della Direzione Territoriale del Lavoro, nella seconda decina di aprile hanno proseguito le ispezioni finalizzate alla verifica dell’osservanza dei contratti di lavoro e della sicurezza nei cantieri di Ragusa e dintorni. Grande attenzione nel senso viene dall’Assessore al Lavoro della Regione Siciliana, Prof. Sebastiano Caruso, ordinario di Diritto del Lavoro a Catania, che ha posto l’accento sull’importanza dell’attività di controllo nel mondo del lavoro, al fine di mantenere alti gli standard di osservanza di leggi e contratti. Il quadro occupazionale …

ARRESTATO ESPONENTE COSA NOSTRA IN OSPEDALE

SEQUESTRO AI CASALESI PER LA RICOSTRUZIONE DELL'AQUILA

PRIMO VERTICE SULLA ZOOMAFIA

SLOT A PISTOIA IN ODOR DI CAMORRA

VISITA GEN FERLA ALLA DIA DI MESSINA

Direzione Investigativa Antimafia Sezione Operativa di Messina Via Cesare Battisti 228 is. 96, 98123 Messina, Tel. 0906403911 P.E.C. dia.messina.me@pecps.interno.it COMUNICATO STAMPA IL DIRETTORE DELLA DIA INCONTRA IL PERSONALE DELLA SEZIONE OPERATIVA DI MESSINA Il Direttore della Direzione Investigativa Antimafia, Gen. Nunzio Antonio Ferla, ha visitato la Sezione Operativa di Messina. Nell’occasione, alla presenza del Capo Sezione, Ten. Col. CC Letterio ROMEO, e del Capo Centro di Catania - dal quale la Sezione dipende -, Dr. Renato Panvino, e del personale in servizio presso la struttura, sono state analizzate le attività investigative in corso ed individuate future strategie da adottare nella lotta al fenomeno mafioso. Nel tracciare un bilancio dell’ultimo anno, sono stati messi in evidenza i risultati conseguiti dalla DIA nella provincia di Messina, con l’esecuzione di importanti operazioni che hanno portato, da ultimo, all’arresto di 11 persone, imprenditori, dirigenti e fu…

FONDAZIONE CAPONNETTO A BOLLATE

MAFIA IN ROMAGNA

AGGIORNAMENTO SUL CASO BRANDIMARTE

INTERROGAZIONE GIARRUSSO FINISCE SU QTSICILIA

MESSICO: UCCISA UNA NARCO-SICARIA

CONFISCA DIA E GDF A SIRACUSA

DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA Centro Operativo di Catania LA D.I.A. DI CATANIA E LA G.DI F. DI SIRACUSA CONFISCA BENI PER UN VALORE DI OLTRE 500 MILA EURO A SALAFIA NUNZIO La Direzione Investigativa Antimafia di Catania unitamente alla Guardia di Finanza di Siracusa assesta un nuovo colpo ai clan mafiosi della provincia aretusea, aggredendone i patrimoni illeciti. Nella mattinata odierna, il personale della D.I.A. di Catania unitamente a quello della Guardia di Finanza di Siracusa sta dando esecuzione ad un decreto di confisca di beni, emesso dal Tribunale di Siracusa – Sezione Penale, nei confronti di SALAFIA Nunzio di anni 64 originario di Francofonte (SR), in accoglimento di due distinte proposte di applicazione di misura di prevenzione patrimoniale formulata dalla DDA di Catania e dal Direttore della DIA e in stretta sinergia con la Direzione Distrettuale Antimafia guidata dal Procuratore Giovanni Salvi. Il soggetto, colpito dal provvedimento di confisca è elemento …

POLIZIA FORESTALE SMANTELLA TRAFFICO DI CUCCIOLI

OPERAZIONE DIA FIRENZE

COMUNICATO STAMPA Il Tribunale di Siena, con Decreto nr. 1/2015 R.M.P. del 16.4.2015, ha applicato a MORROCCHI Marco, di anni 44, nativo di Colle Val d’Elsa (SI), la misura di prevenzione personale della Sorveglianza Speciale di pubblica sicurezza e la misura di prevenzione accessoria dell’obbligo di soggiorno di anni 3 (tre) nel Comune di Casole d’Elsa (SI). Tale provvedimento è stato emesso all’esito degli accertamenti del Centro Operativo D.I.A. di Firenze che il 2.1.2015 ha depositato presso il Tribunale di Siena una proposta di misura di prevenzione personale, a firma del Direttore della D.I.A. L’organo giudicante ha ritenuto sussistere l’attualità della pericolosità sociale del proposto, desumendola da elementi sintomatici di una personalità contrastante con le esigenze di sicurezza pubblica, applicando peraltro l’obbligo di soggiorno quale misura idonea a contenerne la pericolosità, essendo in grado di isolarlo dal contesto criminale in cui aveva operato sino al momento de…

OPERAZIONE DIA PALERMO AD AGRIGENTO

Direzione Investigativa Antimafia Centro Operativo Di Palermo COMUNICATO STAMPA MAFIA AGRIGENTO: LA DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA SOTTRAE BENI PER UN VALORE COMPLESSIVO DI 1.500.000,00 DI EURO A CINQUE ESPONENTI MAFIOSI AGRIGENTINI. La Direzione Investigativa Antimafia di Agrigento ha concluso un’articolata attività che ha portato al sequestro ed alla confisca di beni, per un valore complessivo di oltre un milione e cinquecentomila euro, riconducibili a cinque noti esponenti mafiosi della provincia di Agrigento, tutti attualmente detenuti. I provvedimenti sono stati emessi dalla Sezione Misure di Prevenzione del locale Tribunale, sulla base delle indagini economico-patrimoniali effettuate dalla D.I.A, su delega della Procura della Repubblica di Palermo -Proc. Agg. Dott. Bernardo PETRALIA, coordinatore del gruppo misure di prevenzione di questa D.D.A.- I beni mafiosi aggrediti, dislocati in diverse aree della provincia, sono riconducibili a: - FALSONE Giuseppe, 44enne da Campo…

MONTREAL: CAPO GANG SCOMPARSO. È STATO IL CLAN RIZZUTO?

CAMORRA: UN MORTO A NAPOLI