Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2016

CREMONA: SMANTELLATE 2 BANDE NARCOS

Immagine

MAPPA DIA 2/2015 SU MAFIA A ENNA

Immagine

MAPPA DIA 2/2015 SU MAFIA A CATANIA CITTÀ

Immagine

MAPPA DIA 2/2015 SU MAFIA A RAGUSA

Immagine

PIZZO A POMPE FUNEBRI A CATANIA: 2 ARRESTI

Immagine

AGRIGENTO: ARRESTATO NARCOS FRATELLO KILLER MAFIA

Immagine

CC ARRESTANO LATITANTE FUGGITO DA TARANTO

Immagine

OSTIA: ARRESTATO PER CORRUZIONE DIRIGENTE POLIZIA

Immagine

OPERAZIONE KALANÈ

Immagine

ALLARME EROINA A FIRENZE E PRATO

Immagine

NARCOS MESSICANO IN BRIANZA ESTRADATO

Immagine

LUMIA INTERVIENE SUL CAPORALATO

Immagine
Quante parole di denuncia, di indignazione, di presa di distanza … sono state spese in questi anni. Risultati pressoché zero. Adesso finalmente si fa sul serio. Il Parlamento ed il Governo decidono di voltare pagina. Anche il mondo dell’agricoltura è maturato ed ha compreso che il lavoro nero e lo sfruttamento sono una piaga e non una risorsa. Sono molto soddisfatto del lavoro svolto in Commissione Agricoltura ed in Commissione Giustizia. È stato elaborato un testo rigoroso, ma anche equilibrato, in grado di definire bene le condotte di reato da colpire e il sistema delle aggravanti e delle attenuanti in modo da chiamare alla responsabilità e alla collaborazione le aziende agricole e separare così il loro destino da quello del caporale. La piaga è vasta, il fenomeno si è globalizzato. Non sono più coinvolte solo le regioni meridionali, dove se non bastasse fanno capolino le varie organizzazioni mafiose, nei settori classici della raccolta del pomodoro, di frutta ed ortaggi, ma anch…

AREZZO: COMMANDO RAPINA ORAFO

Immagine

MAFIA CINESE ANCHE A MASSA CARRARA

Immagine

GIARRUSSO BLINDA IL 41 BIS

Immagine

LUMIA: INTERROGAZIONE SU MAFIA CINESE A FIRENZE

Immagine
Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-06198 Atto n. 4-06198 Pubblicato il 27 luglio 2016, nella seduta n. 669 LUMIA - Ai Ministri dell'interno e della difesa. - Premesso che: secondo quanto si apprende da numerose notizie di stampa a Sesto Fiorentino (Firenze) il 29 giugno 2016 ci sono stati gravissimi episodi di illegalità durante un controllo della Asl in un'azienda cinese. La situazione è degenerata a tal punto che si è parlato di una vera e propria rivolta e scontri con le forze dell'ordine. Durante i tafferugli i Carabinieri hanno eseguito diversi arresti di persone di origine cinese accusati di resistenza a pubblico ufficiale. Più esattamente sono stati arrestati il titolare dell'impresa che era stata sottoposta al controllo, che avrebbe tentato di impedire l'ispezione, e un altro connazionale che, dopo i primi disordini nel capannone, avrebbe cercato di fermare l'uscita di mezzi e ambulanze bloccando il cancello e aprendo il portellone di u…

AGGUATI A NAPOLI

Immagine

LIVORNO: MINACCIA ANOMALA

Immagine

OSTIA: SEQUESTRO DA 450 MILIONI

Immagine

LIVORNO: BANDA IN TRASFERTA RUBA PANNELLI SOLARI

Immagine

MAFIE IN VENETO

Immagine

CAMORRA: 8 MINORI ARRESTATI

Immagine

CAMORRA IN FRIULI CAMPANIA E LOMBARDIA

Immagine

INTERROGAZIONE GIARRUSSO SU COSA NOSTRA A MAZARA DEL VALLO ED I RAPPORTI CON PARTE DELLA POLITICA

Immagine
ePub Versione per la stampa Mostra rif. normativi Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-06170 Atto n. 4-06170 Pubblicato il 21 luglio 2016, nella seduta n. 666 GIARRUSSO , CAPPELLETTI , MORONESE , SANTANGELO , CASTALDI , PUGLIA , PAGLINI , DONNO - Al Ministro dell'interno. - Premesso che secondo quanto risulta agli interroganti: si apprende da notizie di stampa pubblicate dall'agenzia ANSA del 18 luglio 2016 che la Direzione investigativa antimafia (DIA) di Trapani ha sequestrato all'imprenditore edile di Mazara del Vallo Giuseppe Burzotta beni per un valore complessivo di oltre 4 milioni di euro; il provvedimento di sequestro riguarderebbe anche il figlio dell'imprenditore, Andrea Burzotta, ritenuto dalla DIA "complice del padre nell'attività di trasferimento fraudolento di beni". Fra i beni sequestrati vi sarebbero 11 fabbricati, 9 tra autocarri e automobili, 25 terreni e 39 rapporti bancari; gli accertamenti economici e reddituali effett…

IL PORTO DI LA SPEZIA PIACE AI NARCOS?

Immagine

GRASSO: LA MAFIA È UN PERICOLO ANCHE AD AREZZO

Immagine

COMUNICATO DIA ROMA

Immagine
DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA

COMUNICATO STAMPA

D.I.A.: SMANTELLATA A ROMA ORGANIZZAZIONE CRIMINALE DEDITA ALL’USURA. IN MANETTE ANCHE PERSONAGGIO LEGATO ALLA COSCA DI ’NDRAGHETA GRANDE ARACRI DI CUTRO.

Dalle prime ore della mattina investigatori del Centro Operativo della DIA di Roma stanno eseguendo nella Capitale 16 provvedimenti di custodia cautelare in carcere ed agli arresti domiciliari emessi dal GIP del Tribunale, su richiesta della DDA di Roma nei confronti di una associazione criminale dedita stabilmente ed in forma organizzata alla commissione nel territorio capitolino di delitti di usura e riciclaggio.

Sono in corso numerose perquisizioni.

Old Cunning è il nome dell’attività investigativa del Centro Operativo di Roma, avviata dal 2012 che ha consentito di fare emergere l’esistenza nella Capitale di un gruppo organizzato in stretti rapporti con personaggi noti negli ambienti della malavita romana, oltremodo indicativi della caratura criminale dei capi del sodalizio e de…

È IN CORSO OPERAZIONE DIA ROMA

Immagine
DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA

LANCIO STAMPA - embargo ore 07:00

D.I.A.: SMANTELLATA A ROMA ORGANIZZAZIONE CRIMINALE DEDITA ALL’USURA. IN MANETTE ANCHE PERSONAGGIO LEGATO ALLA COSCA DI ’NDRAGHETA GRANDE ARACRI DI CUTRO.

Dalle prime ore della mattina investigatori del Centro Operativo della DIA di Roma stanno eseguendo nella Capitale numerosi provvedimenti di custodia cautelare in carcere ed agli arresti domiciliari emessi dal GIP del Tribunale, su richiesta della DDA di Roma nei confronti di una associazione criminale dedita stabilmente ed in forma organizzata alla commissione nel territorio capitolino di delitti di usura e riciclaggio.

Sono in corso numerose perquisizioni.


Roma, 26 luglio 2016

CROCETTA SOLIDALE CON ANTOCI

Immagine
Sicilia. Crocetta:”Solidarietà a Giuseppe Antoci”


Palermo, 27 lug. “E' una mera operazione di “mascariamento”, quella operata
contro Giuseppe Antoci, una persona esposta in prima linea, che rischia
seriamente la vita e compie atti concreti contro la mafia. Non sono riusciti ad
ucciderlo con l'attentato e, adesso, non so con quanta consapevolezza, c'è chi
lo vuole demolire sul piano morale. E' un'azione, questa, avviata sin dai primi
giorni dopo l'attentato, quando qualcuno sosteneva che i colpi erano stati
tirati in basso, come se nel cuore della notte, al buio, si potevano centrare
perfettamente gli obiettivi, come se coloro che sparano non sanno molto bene
che quando si è oggetto di un attentato la prima cosa fa la persona, è buttarsi
al di sotto del sedile  della macchina, come se qualcuno non si fosse studiato
neppure la dinamica dell'attentato che era basata sul fatto di fermare la
macchina, sparare all'altezza delle ruote per impedire che l'auto si potess…

CRIMINALITA' CINESE REPORT 2016 - FONDAZIONE CAPONNETTO

Immagine
CRIMINALITA' CINESE
A FIRENZE, PRATO E DINTORNI




RAPPORTO 2016









                                                                                                A cura di Salvatore Calleri


PREMESSA





Dove c'è criminalità, specie quella di tipo mafioso, non c'è sviluppo economico o sociale, e il lavoro, quello legale, può rappresentare una prevenzione contro questo tipo di fenomeni e al loro espandersi specie tra i giovani''.


P.L. Vigna, gennaio 2011, seminario Cgil Toscana




È oramai noto come le mafie riescano a propagarsi e ad attecchire nei territori del centro e del nord Italia utilizzando la loro arma più potente, linfiltrazione nel sistema delle relazioni sociali: la mafia non si limita a esportare manovalanza criminale, fa leva anche su una collaudata capacità di intrecciare relazioni con imprenditori, politici, amministratori, apparati tecnici.
Non stupisce che negli ultimi anni uno dei reati più contestati risulti la corruzione aggravata proprio delle categorie…

NARCOS NIGERIANI IN SARDEGNA

Immagine

CORRUZIONE: EX GIUDICE TAR CONDANNATO

Immagine

NAPOLI: AGGUATO A PREGIUDICATO

Immagine

MASSONERIA DEVIATA E COSA NOSTRA

Immagine

ESECUZIONE VICINO TARANTO

Immagine

SEQUESTRO DA 21 MILIONI IN LOMBARDIA CALABRIA E TOSCANA

Immagine

ARRESTATO LATITANTE

Immagine

CONDANNATA LA MAFIA NIGERIANA A PALERMO

Immagine

LA SPEZIA: ARRESTATO LATITANTE

Immagine

Nebrodi: LUMIA: Operazione Triade, congratulazioni ai Carabinieri e alla Procura di Messina

Immagine
Congratulazioni ai Carabinieri e alla Procura antimafia di Messina per l’operazione antidroga Triade, che contribuisce a fare pulizia nel territorio dei Nebrodi. Droga, coltivazione di stupefacenti, armi, banconote false … sono attività che vanno stroncate sul nascere per i danni che procurano e per la forza economica che conferiscono all’organizzazione mafiosa. Anche questa consorteria criminale, guidata da Galati Massaro Carmelo, è legata alla famiglia mafiosa dei Batanesi di Bontempo Gino e di suo nipote ed è collegata ai potenti clan di Barcellona e Milazzo. Quello dei Nebrodi è un territorio ricco di bellezze e di risorse straordinarie che non può essere mortificato da Cosa nostra, ma che deve diventare sempre più un patrimonio di legalità e sviluppo. Ho chiesto dopo l’attentato a Giuseppe Antoci la presenza del Reparto Speciale dei Cacciatori. Ringrazio il Comando generale dell’Arma per aver risposto positivamente. In questo modo, in sinergia con la Polizia e la Guardia di F…

GIARRUSSO: INTERROGAZIONE SU MANCATO RINNOVO COMITATO CAUSE DI SERVIZIO

Immagine
ePub Versione per la stampa Mostra rif. normativi Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-06094 Atto n. 4-06094 Pubblicato il 12 luglio 2016, nella seduta n. 658 GIARRUSSO , SERRA , MORONESE , CASTALDI , PUGLIA , PAGLINI , LEZZI - Al Ministro dell'economia e delle finanze. - Premesso che: con decreto del Presidente della Repubblica n. 461 del 29 ottobre 2001 è stato emanato il "Regolamento recante semplificazione dei procedimenti per il riconoscimento della dipendenza delle infermità da causa di servizio, per la concessione della pensione privilegiata ordinaria e dell'equo indennizzo, nonché per il funzionamento e la composizione del comitato per le pensioni privilegiate ordinarie"; il Comitato è formato da un numero di componenti, non superiore a 25 e non inferiore a 15, scelti tra esperti della materia, provenienti dalle diverse magistrature, dall'Avvocatura dello Stato e dal ruolo unico dei dirigenti dello Stato, nonché tra ufficiali medici superi…

TORTORICIANI: 21 ARRESTI TRA MESSINA E SIRACUSA

Immagine

GIARRUSSO: INTERROGAZIONE SU MAFIA IN BASSO LAZIO

Immagine
ePub Versione per la stampa Mostra rif. normativi Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-06102 Atto n. 4-06102 Pubblicato il 13 luglio 2016, nella seduta n. 659 GIARRUSSO , BUCCARELLA , MORONESE , CAPPELLETTI , PAGLINI , PUGLIA , LEZZI , CASTALDI - Ai Ministri dell'interno e per gli affari regionali e le autonomie. - Premesso che: il propagarsi del fenomeno criminale nel basso Lazio, dovuto alla penetrazione di organizzazioni criminali quali camorra, 'ndrangheta ed anche mafia di provenienza siciliana, è ormai fatto accertato; la Commissione d'inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere si sta occupando dell'allarmante situazione criminalità, che avviluppa le province di Latina e Frosinone; ultimamente, le situazioni più critiche sono rappresentate da numerosi attentati e omicidi che si sono registrati nelle zone di Aprilia e a ridosso del confine sud della provincia di Latina, in città come Castelforte, Minturn…

4000 ARRESTI PER IL CALCIO SCOMMESSE

Immagine