Passa ai contenuti principali

Post

Ambiente: ditta smaltisce rifiuti nei campi, 11 misure cautelari disposte della DDA

  Comando Carabinieri per la Tutela Forestale  Cuneo   -   Magliano Alfieri (CN) , 02/03/2021 11:32 A conclusione di una lunga attività di indagine condotta dal Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri Forestale di Cuneo e coordinata dalla DDA di Torino, i Carabinieri Forestali hanno condotto una complessa operazione scaturita dalle attività illecite svolte della “OB” di Magliano Alfieri (CN). Sono state effettuate perquisizioni su 18 obiettivi tra sedi aziendali, laboratori chimici e dimore private, nonché posti sotto sequestro penale, l’intera area aziendale (2 ettari circa e due capannoni) e circa 40 ettari di terreni agricoli e/o incolti, ubicati nelle province di Asti, Cuneo e Torino (già inseriti in richieste di contributi pubblici per l’agricoltura) su cui è stato osservato lo spandimento illecito di “falso compost”. Eseguite infine per gli 11 indagati, residenti nell’albese e dintorni, le misure cautelari degli arresti domiciliari e dell’obbligo di firma, disposte dal GIP. L
Post recenti

VERBANIA: SMANTELLATA RETE DI SPACCIO SUL LAGO MAGGIORE

  I carabinieri di Verbania hanno arrestato 6 persone responsabili a vario titolo di detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I provvedimenti scaturiscono da un'attivita' d'indagine avviata nel gennaio del 2019 che ha documentato l'esistenza di un sodalizio criminale, avente base operativa in Baveno (VB), dedito al traffico illecito e spaccio di stupefacenti in vari comuni. Gli indagati sono stati tutti individuati ed arrestati presso le rispettive abitazioni in Baveno, ad eccezione di uno di loro, raggiunto dal provvedimento restrittivo presso la Casa Circondariale di Torino, dove attualmente e' rinchiuso per altra causa. (ITALPRESS) 

Maxi sequestro di droga agli imbarcaderi all'ingresso in Sicilia

I  Finanzieri del Comando Provinciale di Messina hanno sequestrato, presso gli imbarcaderi dei traghetti che collegano la Sicilia alla Calabria, circa 30 chili di marijuana, occultati a bordo di un’ambulanza, individuata nel corso dei controlli effettuati sugli automezzi che sbarcano dai traghetti provenienti da Villa San Giovanni. L’operazione è stata eseguita nell’ambito dell’intensificazione dell’attività di controllo economico del territorio disposta dall’Autorità di Vertice e grazie alla consolidata esperienza investigativa maturata dalle Fiamme Gialle del Gruppo di Messina, forti del prezioso ausilio dei cani antidroga della Sezione Cinofili del medesimo reparto. In tale ambito, i militari del reparto peloritano venivano attratti dall’atteggiamento del cane antidroga Ghimly, altamente specializzato in operazioni della specie, che fiutava qualcosa di sospetto: l’intuizione veniva quindi confermata dall’ispezione del mezzo di soccorso, che, invece di trasportare bisognevoli di assi

Scordia-Mafia, confiscati 10 milioni di euro a imprenditore

  Grandangolo

Lodi: arrestati sei ventenni responsabili di rapine a giovani viaggiatori

  Arrestati in provincia di Lodi sei giovani responsabili di 17 rapine, furti ed estorsioni, commessi tra giugno e dicembre dello scorso anno. L’indagine è stata condotta dalla  Squadra mobile  di Lodi e dalla Compagnia dei Carabinieri di San Donato Milanese. Gli indagati, tre italiani e tre stranieri di età compresa tra i 20 ed i 26 anni, sceglievano come vittime delle loro azioni criminali giovani viaggiatori a bordo di mezzi di trasporto o nei pressi di stazioni ferroviarie nel lodigiano e nella zona sud di Milano. Le indagini hanno consentito, mediante la raccolta di immagini delle telecamere di videosorveglianza ed i conseguenti riconoscimenti, di ricostruire una serie di episodi nei quali gli arrestati dopo aver avvicinato le vittime, che si trovavano spesso isolate a bordo dei mezzi di trasporto, forti della superiorità numerica e delle minacce, si facevano consegnare denaro, gioielli e telefoni cellulari. Per evitare poi che i malcapitati avvisassero le forze dell’ordine, spess

Torino: baby gang sequestra e rapina portiere di notte

  L’idea è nata ai giardini pubblici i "giardinetti" come li chiamavano, luogo di ritrovo di quattro ragazzi tre minorenni ed un maggiorenne, tutti di Torino e che, a caccia di soldi, hanno pensato di mettere in piedi una rapina. Tutti incappucciati e con le mascherine sul volto hanno suonato alla porta di un hotel dopo la mezzanotte bloccando con un coltello il portiere di notte. L’uomo è stato prima rapinato dei soldi che aveva addosso e poi è stato legato con del nastro adesivo. Nel frattempo i quattro dopo aver rovistato un po’ nella reception si sono data alla fuga con dei monopattini. Il portiere, riuscito a liberarsi, ha avvisato subito la polizia che ha prima intercettato due dei 4 ancora in fuga. Uno è stato bloccato mentre l’altro temporaneamente è riuscito a fuggire. Le indagini hanno portato gli agenti in un b&b preso in affitto da uno dei componenti della banda e all’interno del quale due dei rapinatori sono stati bloccati in compagnia di due ragazze minorenn

Operazione Pret-a-manger - Arrestati 4 soggetti per bancarotta fraudolenta, evasione fiscale ed autoriciclaggio

I   militari del Comando Provinciale stanno dando esecuzione, su delega della Procura di Monza, ad ordinanze di applicazione delle misure cautelari della custodia in carcere e degli arresti domiciliari disposte dal Tribunale del capoluogo brianzolo, nei confronti di 4 imprenditori facenti parte di un sodalizio criminale dedito alla commissione di plurime condotte finalizzate alla bancarotta fraudolenta, alla frode fiscale e all’autoriciclaggio in pregiudizio di una nota catena di pizzerie ubicate nelle province di Monza-Brianza, Milano e Varese. I Finanzieri stanno contestualmente eseguendo il sequestro preventivo di beni, quote sociali, denaro, titoli e strumenti finanziari sui numerosi conti correnti intestati agli indagati ed alle società coinvolte per oltre 1 milione e 200 mila di euro, quali provento dei reati. Le Fiamme gialle monzesi, a seguito di intercettazioni telefoniche, analisi forensi di supporti informatici e disamina di documentazione contabile ed extra-contabile hanno