Passa ai contenuti principali

Post

Smantellate due organizzazioni in conflitto. 27 arresti per traffico di droga, armi, estorsioni e altro.

18/01/2022 08:03 Si comunica, nel rispetto dei diritti degli indagati (da ritenersi presunti innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento – indagini preliminari – fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) e al fine di garantire il diritto di cronaca costituzionalmente garantito che, dalle prime luci dell’alba, nella Capitale e provincia, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma stanno dando esecuzione a un’ordinanza, emessa dall’Ufficio G.I.P. presso il Tribunale di Roma su richiesta della Procura della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia, che dispone l’arresto per 27 persone gravemente indiziate, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti aggravata dal metodo mafioso, cessione e detenzione ai fini di spaccio, estorsione, danneggiamento a seguito di incendio, detenzione e porto in luogo pubblico di armi da fuoco. I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma e quelli del Nucleo In
Post recenti

SEQUESTRO DI BENI PER OLTRE 5 MILIONI DI EURO AD UN IMPRENDITORE CALABRESE OPERANTE IN TOSCANA NEL SETTORE DEI RIFIUTI

 ⁰ REGIONE CARABINIERI FORESTALE “TOSCANA ” Gruppo di Firenze Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA Centro Operativo Firenze COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA AMBIENTALE N ucleo O perativo E cologico di Firenze SEQUESTRO DI BENI PER OLTRE 5 MILIONI DI EURO AD UN IMPRENDITORE CALABRESE OPERANTE IN TOSCANA NEL SETTORE DEI RIFIUTI La DIA di Firenze, i Carabinieri del NOE di Firenze e i Carabinieri Forestali del NIPAAF di Firenze, nell’ambito di un’attività congiunta e coordinata dalla Procura di Firenze, hanno sequestrato beni per oltre 5 milioni di euro nei confronti di un imprenditore calabrese operante in Toscana nel settore dei rifiuti, già arrestato lo scorso aprile nell’operazione denominata “KEU”, dal nome del rifiuto derivante dall’attività di concia delle pelli che nonostante presentasse particolari criticità ambientali era stato riutilizzato per sottofondi stradali, terreni ag

Torino,scontro tra gang

  Torino,scontro tra gang. Scontro tra baby gang,a Nichelino (TO). Feriti dei giovani. Una cinquantina le persone identificate.  Si sono scontrati due gruppi di ragazzi, di 13-16 anni, nel parcheggio di supermercato. Da una parte, 80 giovani del posto, dall'altra un centinaio di ragazzi,di origine nordafricana,arrivati dal quartiere di Barriera Milano. Appuntamento dato sui social. Solo l'intervento dei carabinieri, ha evitato che la situazione degenerasse.

Operazione Pecunia Portuum - Frode nelle pubbliche forniture per l’esecuzione di lavori pubblici in Provincia di Catania

  Catania, 14 gennaio 2022 Comando Provinciale Catania Video Nell’ambito di una più ampia, complessa e articolata operazione a tutela della spesa pubblica, coordinata dalla Procura della Repubblica di Catania, i Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di finanza di Catania hanno dato esecuzione a un’ordinanza con cui il Giudice per le indagini preliminari presso il locale Tribunale ha disposto misure cautelari nei confronti di 6 persone, sottoposte a indagine per frode nelle pubbliche forniture, in relazione a lavori inerenti delle opere per la protezione dello specchio acqueo del primo bacino del porto turistico di Riposto, che sono state realizzate in modo difforme rispetto a quanto previsto nel progetto con una conseguenziale diminuzione della sicurezza delle opere costruite e un indebito profitto per l’impresa derivante da un consistente risparmio di spesa pari a circa la metà della somma stanziata. Le citate misure interdittive hanno riguardato un dipendente pubblico (fun

Varese: sequestrati 15milioni di euro

  Eseguito dai poliziotti dalla questura di  Varese  un sequestro ai fini di confisca di beni, per un valore di oltre 15 milioni di euro, ad un imprenditore attivo nel settore edilizio ed immobiliare della zona di Saronno. L’operazione è scaturita dalle indagini patrimoniali eseguite dalla divisione Anticrimine della Questura, coordinate dal servizio centrale Anticrimine, su 72 fabbricati, 22 terreni, veicoli, autovetture di lusso, gioielli, orologi di pregio e 30 conti correnti bancari. Dalle indagini è emerso che il destinatario del sequestro era già gravato da varie condanne per reati finanziari e contro la persona e ha un debito nei confronti dell'Erario di circa 17 milioni di euro. Gli investigatori hanno scoperto che l’imprenditore aveva una grossa disponibilità economica derivante da proprietà immobiliari e quote societarie, che al fine di sottrarre a possibili controlli e sequestri, aveva intestato, nel corso degli anni, a prestanome mantenendo il controllo delle attività.

Maxi operazione antidroga - sequestrati oltre kg 400 di cocaina

  La Spezia, 14 gennaio 2022 Comando Provinciale La Spezia I finanzieri della Guardia di Finanza della Spezia, il ROS Carabinieri di Genova, i funzionari del locale Ufficio delle Dogane, in perfetta sinergia investigativa, hanno portato a termine una complessa ed articolata indagine transnazionale – svolta sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Genova in raccordo con la Procura della Repubblica della Spezia – bloccando all’interno del porto mercantile della Spezia, un ingente quantitativo di droga occultata in un contenitore proveniente dalla Repubblica Dominicana e diretto al Porto di Valencia sul quale era stato posto un sigillo falsificato. La sostanza stupefacente, nascosta in un carico di carta da macero, era suddivisa in 12 pacchi contenenti 359 panetti pronti per essere prelevati con il sistema del cosiddetto rip-off, consistente nel riporre la droga immediatamente dietro i portelloni del container, in modo da poter essere agevolmente prelevata dai traf

Droga: spaccio in Calabria e Toscana, sgominata banda africani

  (AGI) - Reggio Calabria, 14 gen. - Sette persone sono state arrestate dai carabinieri della compagnia di Gioia Tauro, supportati in fase esecutiva da militari dei reparti specializzati del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, dello squadrone eliportato Cacciatori "Calabria" oltre che delle Compagnie Carabinieri di Empoli (FI), Rende (CS) e Villa San Giovanni (RC). Le ordinanze di misura cautelare sono state emesse dal Gip di Palmi su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di cittadini di origine centrafricana, accusati a vario titolo di diversi episodi di cessione, offerta in vendita, contrattazione e trasporto di droga. L'operazione, spiegano gli inquirenti, s'inquadra in un'attivita' di contrasto posta in essere dai militari dell'Arma contro lo spaccio di sostanze stupefacenti, fenomeno sempre piu' fiorente nei centri abitati di Rosarno e San Ferdinando e nella tendopoli ministeriale. Nel corso dell'attivita' investigat

Bari: prestiti al 300 per cento, arrestata donna per usura

  Arresta, a Bari, donna di 56 anni, colta nella flagranza del reato di usura. L’indagata avrebbe prestato denaro a varie famiglie bisognose, pretendendo interessi che arrivavano ad oltre il 300 per cento su base annua. La donna è stata fermata dalla  Squadra mobile  mentre, all’interno di un bar, incontrava un’anziana signora che doveva consegnargli parte della somma pretesa come restituzione per un prestito di 3.000 euro, concesso a luglio dell’anno scorso. La cifra richiesta per la restituzione del prestito era lievitata a 9.000 euro, da consegnare entro il prossimo venerdì. Successivamente gli agenti hanno effettuato la perquisizione domiciliare a casa della donna, sequestrando documentazione contabile relativa a presumibili prestiti usurari, migliaia di euro in contanti e numerose carte di debito e di credito, comprese carte acquisti per reddito di cittadinanza, intestate a terzi, probabilmente trattenute a garanzia dei prestiti.

Bancarotta fraudolenta ed esercizio abusivo della professione di dottore commercialista

  Firenze, 13 gennaio 2022 Comando Provinciale Firenze I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misure cautelari personali a carico di un imprenditore e due professionisti, emessa dall’ufficio G.I.P. del Tribunale di Firenze, su richiesta della Procura della Repubblica di Firenze, per le ipotesi di bancarotta fraudolenta, utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte ed esercizio abusivo della professione di dottore commercialista. Contestualmente è stato eseguito un decreto di sequestro preventivo del valore di 5,5 milioni di euro nei confronti di 4 imprese e di 9 persone oltre a decine di perquisizioni sul territorio toscano e nazionale. L’attività investigativa, condotta dal 2° Nucleo Operativo Metropolitano della Guardia di Finanza sotto la direzione della Procura della Repubblica di Firenze, trae origine da una verifica fiscale avviata nei conf

Sequestrati oltre 5,5 tonnellate di gas in bombole

  Palermo, 12 gennaio 2022 Comando Provinciale Palermo Video Nei giorni scorsi, i Finanzieri del 1° Nucleo Operativo Metropolitano della Guardia di Finanza di Palermo unitamente ai funzionari della locale Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, quotidianamente impegnati nei controlli dei flussi merce in import ed export dal porto del capoluogo siciliano, hanno sequestrato oltre 5,5 tonnellate di gas in bombole, stipate all’interno di 2 containers provenienti dalla Cina e destinati ad una società di Marsala. In particolare, da accertamenti è emerso che trattavasi di un tipo di miscela artificiale e, nello specifico, di gas fluorurati a effetto serra creati in laboratorio dall’americana The Chemours Company LLC, utilizzati in una vasta gamma di attività industriali come la refrigerazione, il condizionamento dell'aria e delle pompe di calore. La realizzazione ad hoc di tali miscele e la registrazione dei relativi “eco-brevetti” permette di focalizzare l’attenzione al rispetto degli stand