Post

Truffa e riciclaggio: blitz carabinieri Sassari, 7 arresti

Immagine
(AGI) - Roma, 20 set. - E' in corso un blitz dei carabinieri di Sassari che ha portato all'arresto di 7 persone accusate a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio e alla truffa per diversi milioni di euro. L'operazione si sta svolgendo nelle provincie di Sassari, Nuoro, Reggio Emilia, Modena, Parma e Milano. Sono state effettuate anche decine di perquisizioni.

Rifiuti: sequestrato dal NOE impianto di trattamento nell'avellinese. Due denunciati.

Immagine
E’ continuata senza soste,
anche nel corso dell’estate, l’azione di controllo dei Carabinieri del Comando Tutela Ambientale per contrastare il fenomeno delle violazioni in materia ambientale presso i principali impianti di trattamento di rifiuti della Provincia. A Calabritto (AV), nell’ambito di una mirata attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Avellino, i Carabinieri del N.O.E. di Salerno nelle ultime settimane hanno avviato una serie di accessi ispettivi presso la locale area industriale con particolare riferimento ad un impianto di stoccaggio e trattamento di rifiuti speciali pericolosi e non, prevalentemente costituiti da ingombranti, vetro, materiali ferrosi, plastica e gomma esteso su una superficie di circa 20.000 mq. Le ricognizioni hanno consentito di individuare gravi ed attuali violazioni delle prescrizioni imposte nei titoli autorizzativi riferite alla gestione non consentita di rifiuti speciali non pericolosi prodotti dal trattamento meccanic…

Catania: 40 arresti per spaccio di droga legati a clan mafiosi

Immagine
Sono quaranta le persone arrestate questa mattina dalla Squadra mobile, a Catania, nell’ambito dell’operazione “Tricolore” contro il traffico di droga. Trenta persone sono finite in carcere e 10 ai domiciliari con l’accusa di far parte di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di marijuana e cocaina aggravata dal metodo mafioso. L’indagine, iniziata nel gennaio 2017, ha fatto luce sull’esistenza di due gruppi che gestivano due distinte piazze di spaccio. Una gestita dal gruppo riconducibile al clan mafioso Cappello-Bonaccorsi e l’altro gestita da affiliati al clan dei Cursoti Milanesi Il confine tra le due piazze era contrassegnato dall’apposizione di due distinte bandiere, quella degli Stati Uniti d’America per il clan dei Cappello-Bonaccorsi, quella del Milan per il clan dei Cursoti-Milanesi. Nel corso dell’attività d’indagine i poliziotti hanno smascherato le dinamiche delle due organizzazioni in grado di imporsi sul territorio attraverso diverse figure aventi …

GELA - 4 ARRESTI

Immagine

DIA - CC : OPERAZIONE A VARESE - SEQUESTRO DI 5 MILIONI

Immagine
La DIA e i Carabinieri, in esecuzione di decreti emessi dal Tribunale di Varese su proposta del Direttore della DIA, confiscano a due fratelli di origini campane, residenti nella provincia di Varese, beni mobili ed immobili per un valore di circa 5 milioni di euro.

L'attività scaturisce da una segnalazione dei Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Varese al Centro Operativo DIA di Milano, nei confronti di due fratelli inseriti nel contesto criminale di quella provincia, un 67enne di Torre Annunziata (attualmente latitante) ed un 60enne della provincia di Salerno, entrambi residenti a Fagnano Olona (VA), attivi nella gestione illecita di discariche e nel traffico illecito di rifiuti, in quanto manifestavano un tenore di vita sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati.
A fronte di tale attivazione, la DIA di Milano, attraverso mirate indagini patrimoniali, è riuscita a dimostrare che effettivamente il patrimonio da loro accumulato era il frutto dei proventi d…

LA DIA DI PALERMO SEQUESTRA BENI PER OLTRE 2 MILIONI DI EURO A MICHELE GIANDALONE, IMPRENDITORE DI CORLEONE

Immagine
DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA

COMUNICATO STAMPA

LA DIA DI PALERMO SEQUESTRA BENI PER OLTRE 2 MILIONI DI EURO
A MICHELE GIANDALONE, IMPRENDITORE DI CORLEONE 


La DIA di Palermo ha eseguito un sequestro di beni e conti correnti nei confronti di Michele GIANDALONE, 44enne, imprenditore originario di Corleone. 
Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal locale Tribunale di Palermo - Sezione I Penale e Misure di Prevenzione, su proposta congiunta del Direttore della DIA, Generale di Divisione Giuseppe Governale, e della Procura Distrettuale Antimafia di Palermo, Procuratore Aggiunto dr.ssa Marzia Sabella e Sostituto Procuratore dott.ssa Claudia Ferrari.
Lo stesso Tribunale, a novembre del 2010, lo aveva già ritenuto portatore di una pericolosità sociale generica” legata alla commissione di truffe, acclarate nel corso di precedenti indagini svolte dalla Procura della Repubblica di Termini Imerese, che avevano evidenziato lesistenza di meccanismi finalizzati a realizzare frodi allIVA comu…

Roma: operazione antidroga, 21 arresti

Immagine
Arrestate questa mattina a Roma 21 persone appartenenti a diversi gruppi criminali che gestivano lo spaccio di droga nei quartieri Torpignattara, Marranella, La Rustica, Acilia, Infernetto, Tiburtino e Fonte Nuova. Tra gli arrestati ci sono anche personaggi di spicco della criminalità romana. L’indagine, partita nel 2017 a seguito del sequestro di un ingente quantitativo di cocaina, ha portato a scoprire le connessioni tra un noto personal trainer, in stretto contatto con la malavita albanese, e i diversi gruppi criminali che gestivano il rifornimento di droga nelle piazze della Capitale. Gli uomini della Squadra mobile seguendo il personal trainer hanno documentato sia la gestione di un autonomo circuito di spaccio nella città di Latina sia il modo in cui si riforniva della droga dai diversi fornitori che sceglieva in base alla convenienza economica del prezzo di vendita. Alcuni fornitori per fissare gli appuntamenti usavano telefonini intestati a cittadini stranieri non rintracciabili i…