Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2013

UNICOOP TIRRENO E FONDAZIONE CAPONNETTO LANCIANO CENTRO DI ANALISI CRIMINALITÀ MEDIO TIRRENO

L'Unicoop Tirreno e la Fondazione Caponnetto hanno deciso di dar vita assieme ad un centro di analisi sulla criminalità organizzata per l'area del medio Tirreno che darà vita un report divulgativo informativo del fenomeno. Una particolare attenzione verrà destinata alle macro aree di Grosseto e di Livorno.  Per combattere la criminalità organizzata oggi è sempre più necessario intervenire in modo efficace e moderno coinvolgendo culturalmente i cittadini utenti in tale percorso. Per questo è molto importante la nascita di tale centro di analisi che verrà integrato nell'OMCOM (Osservatorio Mediterraneo sulla criminalità organizzata e sulla mafia). In autunno verrano rese pubbliche le prime analisi.


A PALERMO TROVATO UN RISTORANTE CON ARMI E POLIGONO ANNESSO

SCHIAVITÙ MODERNA DA CALL CENTER A PALERMO

GDF SEQUESTRA PARCO EOLICO AD ISOLA DI CAPO RIZZUTO

NOVEAU BRAQUAGE SUR LA CROISETTE

DIA CATANZARO: CONFISCA DA 1 MILIONE

DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA
Sezione Operativa di Catanzaro


COMUNICATO STAMPA

‘NDRANGHETA: LA D.I.A. DI CATANZARO
CONFISCA IL PATRIMONIO
DI BONAVENTURA GUGLIELMO.



La Direzione Investigativa Antimafia di Catanzaro ha messo a segno l’ennesimo risultato di servizio nell’ambito di un’articolata strategia, da tempo pianificata e volta a sottrarre alle consorterie mafiose il frutto dei loro traffici illeciti. Nel corso dell’odierna attività si è dato esecuzione ad un decreto di confisca emesso dal Tribunale di Crotone – Misure di Prevenzione - che ha colpito il patrimonio, avente valore prossimo a circa un milione di euro, riconducibile a BONAVENTURA Guglielmo (cl. 69) di Crotone (KR), sorvegliato speciale di pubblica sicurezza con l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza, in atto detenuto presso la Casa Circondariale di Lanciano (CH).

Il provvedimento ablativo in argomento è stato adottato dai Giudici della prevenzione del Tribunale crotonese, ex D.Lgs. n. 159/2011, i quali han…

GDF CATANIA: SEQUESTRO DA 30 MILIONI

OSSERVATORIO NEL BASSO LAZIO

Formia,
30 luglio 2013


COMUNICATO STAMPA

“OSSERVATORIO PERMANENTE SULL'INFILTRAZIONE MAFIOSA E LEGALITA' NEL BASSO LAZIO”


Nonostante la giornata afosa e ricca di appuntamenti, è avvenuta, all'attenzione di un buon numero di persone, la presentazione dell' “Osservatorio permanente sull'infiltrazione mafiosa e sulla legalità nel Basso Lazio” e la firma del regolamento che determina i rapporti tra le associazioni interne a questo nuovo organo, emblema dell'associazionismo civile.

Alla presenza di tutte le autorità militari -  in prima fila il Dott. Paolo Di Francia della Polizia di Stato, il Maggiore Luca Brioschi della Guardia di Finanza e il Tenente Emanuele Corda dei Carabinieri – ha avuto inizio così la conferenza stampa, con cui si è esplicitati tutti i modi, i tempi e gli scopi d'azione per contrastare l'infiltrazione, che, ormai, in tutta Italia non è più al tentativo di penetrazione, ma è una realtà più o meno consolidata.

“ Quello che abbiamo sce…

42 CONDANNE PER 'NDRANGHETA IN CALABRIA

FONDAZIONE CAPONNETTO A FUCECCHIO

Ieri la Fondazione Caponnetto ha presentato a Fucecchio il rapporto sulla mafia in Toscana.  Presenti il Presidente Salvatore Calleri, l'on.le Federico Gelli e Dario il nipote di Caponnetto oltre a Michele Polidori segretario del pd.

DIA REGGIO CALABRIA: CONFISCA DA 30 MILIONI

PROCURA DELLA REPUBBLICA
presso il Tribunale di Reggio Calabria
DIREZIONE DISTRETTUALE ANTIMAFIA


COMUNICATO STAMPA

REGGIO CALABRIA: SOTTOPOSTI A CONFISCA BENI PER UN VALORE DI CIRCA 30 MILIONI DI EURO AD UN IMPRENDITORE DELLA PIANA DI GIOIA TAURO (RC).

La Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria, facendo seguito al sequestro dei beni già effettuato nell’estate del 2011 su motivata richiesta per l’applicazione di misure di prevenzione di questa Procura - Direzione Distrettuale Antimafia - ha disposto la confisca dei beni in pregiudizio di FONDACARO Marcello, di Gioia Tauro (RC), ma da tempo domiciliato nel comune di Ardea (Roma).
Il  provvedimento  è  stato eseguito da personale  del  Centro  Operativo  DIA  di Reggio Calabria, Ufficio di polizia delegato agli accertamenti.


FONDACARO Marcello, imprenditore nei settori medico-sanitario (gestione cliniche e laboratori di analisi) ed immobiliare, risulta essere stato condannato, per  il reato di associazione mafiosa…

LINARES A CAPO DELLA DIA DI NAPOLI

IL BOTTINO DELLA RAPINA DI CANNES SFIORA I 100 MILIONI

RICICLAGGIO E RICETTAZIONE: CHIUSA UNA CATENA DI COMPRO ORO

PROTOCOLLO ANTIRICICLAGGIO TRA VATICANO E BANCA D'ITALIA

CANNES: FURTO DI GIOIELLI DA 40 MILIONI

GUERRA DI CAMORRA A NAPOLI

CALCIO SCOMMESSE: SENTENZE DI CONDANNA

RASSEGNA STAMPA SU RAPPORTO MAFIA IN LIGURIA

GDF ARRESTA NARCOS DELLA CAMORRA

RAPPORTO ANALITICO MAFIA IN LIGURIA 2013

PER UNA LIGURIA SENZA MAFIA

ANALISI 2012/2013

A cura di Salvatore Calleri
FONDAZIONE CAPONNETTO

LA LIGURIA NON E' TERRA DI MAFIA MA LA MAFIA C'E' E RISCHIA DI COLONIZZARE LA REGIONE E SI PRESUME CHE IL SUO FATTURATO OSCILLI TRA 10 E 11 MILIARDI DI EURO



INDICE
PRESENTAZIONE

PROLOGO
LUOGHI COMUNI

'NDRANGHETA

COSA NOSTRA

CRIMINALITA' MAFIOSA CAMPANA

SACRA CORONA UNITA

CRIMINALITA' ORGANIZZATA STRANIERA

Criminalità nordafricana
Criminalità nigeriana
Criminalità cinese
Criminalità centroamericana/sudamericana
Criminalità albanese
Criminalità senegalese
Mafia Russa Criminalità Rumena Mafia Serba

RAPPORTI TRA LE VARIE MAFIE

RAPPORTI TRA MAFIE E MONDO DELLA POLITICA




ANALISI TERRITORIALE PER PROVINCIA

PROVINCIA D'IMPERIA Imperia
Ventimiglia
Bordighera
San Remo
Diano Marina
Riva Ligure Vallecrosia

PROVINCIA DI SAVONA
Savona
Albenga
Vado Ligure

PROVINCIA DI GENOVA
Genova
Tigullio

PROVINCIA DI LA SPEZIA
La Spezia
Sarzana

CONCLUSIONI
INDICI











PRESENTAZIONE DELLA COLLANA DEI RAPPORTI DI PIERO GRASSO (inviata per il…

PRESENTAZIONE RAPPORTO SULLA MAFIA IN LIGURIA

FONDAZIONE CAPONNETTO SU OPERAZIONE OSTIA

Mafia, Fondazione Caponnetto: Non abbassare guardia su Cosa Nostra a Roma "Bene la Dda di Roma e la Polizia di Stato per la brillante operazione che ha portato agli arresti di oggi ad Ostia. La presenza di Cosa Nostra sul quel territorio non ci deve in alcun modo far abbassare la guardia in un momento in cui molti davano, sbagliando, per defunta tale forma criminale". E' quanto dichiara in una nota il presidente della Fondazione Antonino Caponnetto, Salvatore Calleri.

CASALESI: 2 ARRESTI

NEL BLITZ DI LAMEZIA POLITICI ED AVVOCATI

'NDRANGHETA IN LOMBARDIA: 10 CONDANNE PER OPERAZIONE ULISSE

60 ARRESTI A LAMEZIA

POLIZIA ARRESTA TRA ROMA ED OSTIA 51 MAFIOSI VICINI A COSA NOSTRA

A FIRENZE ARRESTATI ESPONENTI BANDA DELLA MOLOTOV

NEWS DA SIENA

TICINO: IN AUMENTO I FURTI CON SCASSO IN DIMINUIZIONE QUELLI SEMPLICI

GDF MILANO SEQUESTRA BENI DA 16 MILIONI

OSSERVATORIO ANTIMAFIA A SAN MARINO

CC PALERMO: SEQUESTRO DA 40 MILIONI

DIA: CONFISCA A SALERNO

COMUNICATO STAMPA CAMORRA: AGGRESSIONE AI PATRIMONI MAFIOSI. La Direzione Investigativa Antimafia di Salerno sequestra al clan D’AGOSTINO immobili per oltre 300.000 euro.  La Direzione Investigativa Antimafia di Salerno ha eseguito un decreto di confisca, emesso dal Tribunale di Salerno- Sezione Misure di Prevenzione, nei confronti di ARPAIA Vladimiro nato a Salerno il 03.03.1976 ed ivi  residente, sodale al clan camorristico composto dai gruppi criminali dei D’AGOSTINOPANELLA  e dei  CAPRI dominanti  in Salerno città,  soggetto pericoloso che dal 2006  risulta latitante e ricercato perché colpito da una misura di custodia cautelare in carcere per estorsione aggravata dal metodo mafioso. La richiesta di applicazione della misura di prevenzione di carattere personale e patrimoniale è stata avanzata dalla locale Procura della Repubblica, sulla base di articolate e complesse indagini anche di natura economico finanziaria delegate e sviluppate dalla Sezione Operativa D.I.A. di Salerno, ch…

DONNA GAMBIZZATA A ROMA

LUMIA SUL 416 TER

GRASSO: LA COMMISSIONE GIUSTIZIA PUÒ CAMBIARE IL 416 TER

PER UN GIUDICE CIVILE A VENTIMIGLIA LA 'NDRANGHETA C'È

GIARRUSSO (M5S) SUL 416 TER

MAFIA 1863

FONDAZIONE CAPONNETTO: (S)CAMBIAMO IL 416 TER

Comunicato Fondazione Caponnetto

La Fondazione Caponnetto ritiene che il nuovo art 416 ter c.p. recentemente approvato all'unanimità alla camera e fermo al senato, nasconde un insidia che può causare seri problemi all'apparato investigativo antimafia: il concetto di "consapevole procacciamento". Tale essenza è difficilissima da provare ed è una sorta di probatio diabolica. Auspichiamo quindi che il senato rimoduli la norma e che la camera faccia altrettanto. Siamo sicuri che molti parlamentari non avevano fatto caso a tale insidia che rischia di aiutare la mafia. La Fondazione Caponnetto invita quindi i propri parlamentari di riferimento, a prescindere dall'appartenenza politica, a muoversi in tale direzione.