Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2016

CAMORRA: UN MORTO A NAPOLI

A SPASSO PER CATANIA ... CON 4 BOMBE ED UN ARSENALE

SPARATORIA NEL CENTRO DI NAPOLI

YAKUZA: 976 ARRESTI NEGLI ULTIMI MESI

YAKUZA: UN CLAN SI RAFFORZA A SCAPITO DI UN ALTRO

LATITANTE UCCISO A PONTICELLI

SARDEGNA: 14 INDAGATI PER CORRUZIONE NEGLI AUSILI MEDICI

BANDA DEL BANCOMAT: SEI ARRESTI

USURA ED 'NDRANGHETA: 14 ARRESTI TRA CUI UN CALCIATORE

BOOM DEL CALCIOSCOMMESSE

ODORE DI COSA NOSTRA NEGLI APPALTI DI AMATRICE

SEQUESTRATO ARSENALE VICINO CATANIA

ANDRIA (BARI) : ARRESTI E SEQUESTRI

ASSE MALTA - POZZALLO PER LA KHAT: SEQUESTRATI 36 KG DAI CC

Pozzallo (RG): Operazione antidroga, arrestato corriere.

Appena giunto da Malta è stato sorpreso con 36 Kg. della cd. “droga dei poveri”

Pozzallo: Operazione antidroga, arrestato corriere somalo proveniente da Malta. Sequestrati 36 Kg. di “Khat”.

Nei giorni scorsi i Carabinieri e la Guardia di Finanza di Pozzallo, collaborati dal funzionario dell’Agenzia delle Dogane, hanno condotto un’importante operazione antidroga all’interno dell’area portuale. L’operazione si inquadra nell’alveo di specifici servizi antiterrorismo disposti dalla Prefettura di Ragusa a seguito del recente innalzamento del livello di sicurezza dei porti italiani.
In particolare, nel corso di un mirato servizio di prevenzione e repressione di reati connessi al terrorismo internazionale, i militari dell’Arma dei Carabinieri ed i Finanzieri della Tenenza di Pozzallo, hanno tratto in arresto un cittadino somalo di anni 28, incensurato, proveniente da Malta, sorpreso con 36 Kg. di sostanza stupefacente del tipo “Khat”.

FONDAZIONE CAPONNETTO SOLIDARIETÀ AI CC DI RASSINA ED ALL'ANC

DICHIARAZIONE STAMPA Calleri, "solidarietà all'Arma e all'Associazione. E' evidente, a prescindere dalla matrice dell'attentato, che il controllo capillare del territorio crea fastidio ai criminali”. Firenze 24.08.2016.- “La Fondazione Antonino Caponnetto esprime la propria totale solidarietà all'Arma dei Carabinieri, alla Stazione di Grassina (Bagno a Ripoli [FI]) ed all'Associazione Nazionale Carabinieri per il vile attentanto incendiario di ieri che ha distrutto una macchina, con scritte dell'associazione e lampeggiamti sul tetto, parcheggiata nel piazzale davanti alla caserma dei Carabinieri.
Non bisogna dimenticare che la Stazione di Grassina nei giorni scorsi si è distinta per una brillante operazione antidroga a Sorgane che ha portato al sequestro di numerose piante di cannabis.
E' evidente, a prescindere dalla matrice dell'attentato, per cui si aspetta il responso che uscirà dalle indagini, che il controllo capillare del territorio crea fas…

LUMIA SOLIDALE CON BORROMETI

VARESE: TRAFFICO DI DROGA E DI PEZZI D'AEREO

Varese, 23 agosto 2016 - Chiuse le indagini della Guardia di finanza di Luino e del Nucleo di Polizia tributaria di Varese con al centro un presunto traffico di sostanze stupefacenti e di pezzi di ricambio di aerei di proprietà dell'Aeronautica militare. L'inchiesta – in tutto sono 14 gli indagati - ha portato all'arresto in flagranza di reato di 9 persone tra cui, nel giugno 2015, un maresciallo all'epoca in servizio alla base dell'Aeronautica di Latina.Continua su http://www.ilgiorno.it/varese/cronaca/traffico-droga-aerei-militari-1.2449336

PROVINCIA DI PRATO: RAPINA IN CASA A CINESE (FATTA DA CINESI?)

COSA NOSTRA IN PROVINCIA DI SIRACUSA

CHIUSA UNA BISCA CINESE A PRATO

CASSAZIONE CONFERMA DIVIETO DI VEDERE FAMILIARI PER BOSS LIMBADI

CANICATTÌ: SEQUESTRO DA OLTRE UN MILIONE

MESSICO: RAPITO IL FIGLIO DI EL CHAPO

FIRENZE: APERTA INDAGINE SU GESTIONE 2 SOCIETÀ CENTRI MIGRANTI

CAMORRA: UN ARRESTO IN SPAGNA

INIZIATIVA SIAP A SIRACUSA

CC GRASSINA TROVANO 24 PIANTE DI CANNABIS IN ABITAZIONE

CROTONE: CC ARRESTANO USURAIO

Tassi usurai del 2000%, arrestato incensurato dai Carabinieri



I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Crotone, in collaborazione con i colleghi della Stazione Capoluogo, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per usura ed estorsione Agostino Frisenda, cl’63. Nei primi giorni di agosto, presso la Caserma della Città pitagorica si era presentato un uomo per formalizzare una denuncia nei confronti del Frisenda: questi aveva prestato alcuni mesi fa la cifra di 1000 euro al denunciante il quale versava in condizioni economiche precarie a causa di una serie di problematiche riguardanti la sua salute. L’uomo, un invalido civile, in un momento di particolare necessità aveva infatti chiesto, durante la passata primavera un piccolo aiuto economico al Frisenda, suo conoscente, per poter effettuare delle visite mediche, ignorando che  quella cifra relativamente piccola si sarebbe trasformata nel giro di pochissimo in una cifra clamorosamente rilevante. Infatti il Frisenda, dopo …

SARDEGNA: 2 POLIZIOTTI ARRESTATI PER CORRUZIONE

FIRENZE: 2 RAPINE

MESSICO : RAPITI 16 NARCOS

NARCOS: BRASILE UCCISO SOLDATO

PALERMO: ASSALTATO PORTAVALORI

SAN MARINO: TRACCE DI RICICLAGGIO NARCOS NEL 2006

MILANO: 7 ARRESTI TRA I LATINOS

GDF: SEQUESTRO DA 2,5 MILIONI A GRUPPO ROM

LIVORNO: ARRESTATI I RAPINATORI RICERCATI

LUMIA SU SCIOGLIMENTO CORLEONE

GIARRUSSO SU SCIOGLIMENTO CORLEONE

SCIOLTO PER MAFIA CORLEONE

LA FONDAZIONE CAPONNETTO RINGRAZIA IL COLONNELLO ZULIANI PER L'OTTIMO LAVORO SVOLTO

Il 10 agosto 2016 il Colonnello dell’Arma dei Carabinieri dott. Roberto Zuliani, lascia il servizio attivo.
Sintesi estrema degli incarichi più significativi in materia di lotta al crimine organizzato
Friulano di nascita, nel 1986, da giovane Ufficiale, viene assegnato in qualità di Comandante al Nucleo Operativo Radiomobile, Compagnia Carabinieri di Ancona, dove rimane fino ad aprile 1988.
Successivamente venne trasferito al reparto Operativo Carabinieri di Milano in qualità di Ufficiale Comandante della 1^ Sezione, dove rimase fino al 1992 impegnato a pieno titolo nelle investigazioni che portarono all’avvio dell’inchiesta meglio conosciuta come “Mani Pulite”. Era il pomeriggio di lunedì 17 febbraio 1992. Tutto partì con l’arresto del presidente del Pio Albergo Trivulzio, Mario Chiesa; l’uomo venne fermato dopo aver incassato una tangente da 7 milioni dall'imprenditore Luca Magni titolare di un'impresa di pulizie. «Questi soldi sono miei» urlò Chiesa. «No, ingegnere, questi …

DENUNCIA LA CAMORRA E PERDE 400.000 EURO

ENNESIMO AGGUATO A NAPOLI

7 ARRESTI A LAMEZIA

RIFIUTI E CAMORRA A SALERNO

UCCISO PENALISTA A LAMEZIA

L'OMBRA DELLA 'NDRANGHETA IN UNA DISCARICA VICINO AREZZO

CANADA: UN ARRESTO PER IL TENTEATO OMICIDIO DI MONTREAL

LOMBARDO-VENETO: ASSE COSA NOSTRA/'NDRANGHETA/MALA BRENTA