DIA PALERMO - SEQUESTRO

DIREZIONE INVESTIGATIVA ANTIMAFIA

COMUNICATO

LA D.I.A. DI PALERMO SEQUESTRA BENI A INGRASSIA ANGELO,
COINVOLTO, IN PASSATO, NELLE INDAGINI RIGUARDANTI
IL MERCATO ORTOFRUTTICOLO DEL CAPOLUOGO SICILIANO


La Direzione Investigativa Antimafia di Palermo ha eseguito un ulteriore sequestro del patrimonio immobiliare riconducibile allimprenditore INGRASSIA Angelo.
Nel 2014 il Tribunale di Palermo  Sezione Misure di Prevenzione aveva emesso nei suoi confronti e nei riguardi del fratello Giuseppe, di Pietro LA FATA, nonché di Carmelo e Giuseppe VALLECCHIA, un provvedimento di sequestro dei relativi patrimoni, stimati in oltre 250 milioni di euro, perché, attraverso le loro aziende, avevano consentito alla famiglia mafiosa dellAcquasanta, capeggiata dai GALATOLO, di controllare il mercato ortofrutticolo di Palermo, anche con limposizione dei prezzi dei prodotti.
A seguito di ulteriori accertamenti, il Tribunale  Sezione Misure di Prevenzione (Presidente Dott. Giacomo Montalbano, giudice estensore Dott. Luigi Petrucci) ha emesso un nuovo provvedimento che ha disposto il sequestro di 12 unità, tra immobili e terreni (in Palermo e Ficarazzi), ricompresi nel compendio aziendale della IMPERO EDILIZIA srl, già sottoposta a sequestro nellambito della menzionata attività.

Palermo, 22 maggio 2017.