GRILLO IN DIFESA DI GIARRUSSO - Le parole di Graviano sono una medaglia al valore per Mario Giarrusso

MERCOLEDÌ 19 LUGLIO 2017 11.39.49

Mafia, M5S: Giarrusso sotto tutela forze ordine, noi al suo fianco

Mafia, M5S: Giarrusso sotto tutela forze ordine, noi al suo fianco Milano, 19 lug. (LaPresse) - "Il MoVimento 5 Stelle è un pericolo per 'Cosa Nostra'. Lo ha detto dal carcere in cui è rinchiuso al 41 bis il boss Giuseppe Graviano, condannato per le stragi del 92/93 e per l'omicidio di Don Pino Puglisi. Graviano, in particolare, considera “pericoloso” il portavoce in Senato Mario Michele Giarrusso". E' quanto è scritto sul blog di Beppe Grillo in una nota del MoVimento 5 Stelle. "La sua colpa? Essersi fatto promotore in Parlamento di alcune iniziative di inasprimento delle pene che non avrebbero agevolato la liberazione anticipata del boss. Per questo, oggi Giarrusso è stato posto sotto tutela provvisoria da parte delle forze dell'ordine, in attesa di una valutazione più articolata del livello di pericolo che corre", si legge sempre sul sito del blog."Al Senato Giarrusso ha ostacolato i vari tentativi fatti in Parlamento per rivedere il regime di detenzione dei mafiosi, alleggerire o addirittura cancellare il 41 bis dell'ordinamento penitenziario (detenzione a vigilanza rafforzata per i capomafia), fino a modificare l'articolo 4 bis dell'ordinamento penitenziario che disciplina il cosiddetto ‘ergastolo ostativo’ (si chiama così perché non consente la sua trasformazione in pena detentiva inferiore e quindi la possibilità di accedere alla libertà dopo un certo numero di anni)", prosegue."Le parole di Graviano sono una medaglia al valore per Mario Giarrusso, che è stato la voce di tutti i cittadini che vogliono i mafiosi in carcere e che con il suo lavoro in Commissione Giustizia, in Commissione Antimafia ed in Giunta per le immunità, ha portato a compimento il mandato ricevuto dai cittadini. Il MoVimento 5 Stelle è al fianco di Giarrusso: non arretreremo e non faremo sconti alle mafie, non ci fermeremo finché non saranno definitivamente sconfitte. E allora l'Italia sarà un Paese bellissimo", conclude la nota pubblicata sul blog di Beppe Grillo.

Post più popolari