VARESE - SEQUESTRO DI ARMI ED ESPLOSIVO

VARESE (ITALPRESS) - Sette chili di esplosivo ad alto potenziale, un fucile a canne mozze calibro 12 e una pistola calibro 6.35 con matricola abrasa, oltre a un centinaio di cartucce sono stati sequestrati nel comune di Ferno (Varese), dai Carabinieri della Stazione di Lonate Pozzolo. L'arsenale e' stato rinvenuto nel garage di un settantenne originario di Ciro' (Crotone), deceduto nel mese di dicembre scorso mentre si trovava agli arresti domiciliari. L'uomo era stato arrestato nel settembre del 2018 per estorsione ai danni dei titolari egiziani di una pizzeria. L'esplosivo e' stato fatto brillare dagli artificieri antisabotaggio del Nucleo Investigativo di Milano. Le indagini proseguono per stabilire se via sia un nesso fra questo sequestro e quindici arresti per droga e 'ndrangheta eseguiti nella zona di Busto Arsizio recentemente.

Post popolari in questo blog

OMICIDIO DI MAFIA A PESARO: NON CADERE MAI NELLA TRAPPOLA CHE LA MAFIA NON SPARA PIÙ O DIMENTICA... di Giuseppe Lumia

COSA NOSTRA DEGLI INZERILLO E GAMBINO: TRA PALERMO E NEW YORK, UN FIUME DI SOLDI... Riflessione di Giuseppe Lumia